TERRE DEL RENO, TUTTI CENTRO, NESSUNO PERIFERIA. ANGELA POLTRONIERI SI CANDIDA SINDACO

di Giulia Borgioli

Ho deciso di candidarmi alla carica di Sindaco del Comune di Terre del Reno perché...”
Sono queste le parole con le quali inizia la nota stampa ricevuta in redazione in merito alla candidatura di Angela Poltronieri come sindaco di Terre del Reno. Ecco la versione integrale:

Ho deciso di candidarmi alla carica di Sindaco del Comune di Terre del Reno perché:
1) Lo spirito della Fusione è quello di costituire un unico Comune, somma di quattro località e oltre 10.000 abitanti, che devono partecipare in piena parità alla vita civile e amministrativa.
Non accetto e non mi appartiene il concetto di predominio o subordinazione in base al numero degli abitanti delle diverse località.
2) A partire dal 5 maggio 2016 l’Amministrazione Comunale di Mirabello ha gestito da sola il processo di Fusione con il fondamentale supporto di un Commissario Prefettizio. Ciò a seguito delle dimissioni volontarie del sindaco di Sant’Agostino e della decadenza della sua Amministrazione, sintomo anche della precaria tenuta di una Giunta e di una Maggioranza politicamente concentrate solo su due obiettivi: Ricostruzione e Fusione.
3) Non è possibile guidare un’Amministrazione e un territorio pensando solo a Fusione e Ricostruzione. Si deve lavorare sulla qualità di vita dei cittadini (organizzazione, localizzazione e distribuzione dei servizi per garantire parità di accesso a tutti), sulle infrastrutture, sulla sicurezza e vivibilità del territorio. 
4) È necessario programmare l’investimento dei contributi regionali per la Fusione in un’ottica che vada oltre i primi 5 anni di mandato, sostenendo e caldeggiando sin da ora la partecipazione dei cittadini per la redazione di una lista di priorità. 
5) Si deve completare la Ricostruzione con determinazione, nel pieno rispetto della legalità e regolarità tecnica-amministrativa, pretendendo la piena disponibilità degli Enti coinvolti, dei dirigenti comunali preposti, dei tecnici e del personale adibiti a questi servizi.
6) Bisogna evitare su tutto il territorio eventuali conflitti di interessi tra Amministrazione e mondo delle Associazioni, perché l’attività associazionistica e di volontariato possa sentirsi libera di esplicarsi in piena autonomia, nelle proprie funzioni e prerogative, nella piena trasparenza, tutela e rispetto del proprio operato.
7) È doveroso vigilare sulla realizzazione degli impegni presi – e già finanziati – dall’Amministrazione di Mirabello per le opere pubbliche (polo scolastico e centro di aggregazione giovanile in primis) e per le altre progettazioni. Il suo bilancio ed il suo ingente avanzo sono frutto di una rigida politica fiscale, che deve mantenere le promesse fatte ai cittadini. Allo stesso modo, si deve vigilare sulla realizzazione degli impegni presi – e già finanziati – dall’Amministrazione precedente e dal Commissario Prefettizio per San Carlo, Sant’Agostino e Dosso.
Per parte politica e partitica, in questi mesi così importanti per la candidatura a Sindaco di Terre del Reno, ho visto disatteso e non rispettato lo Statuto ed il Codice Etico del Partito Democratico per ben due volte. Ho ritenuto quindi corretto, nel rispetto di tutti, autosospendermi dal Partito. E comunicare per iscritto le motivazioni di questa decisione sia ai due presidenti dei circoli PD di Mirabello e Sant’Agostino, sia al Comitato di Garanzia del PD.

Angela Poltronieri
Candidato sindaco Comune Terre del Reno (Fe)
Lista “Tutti centro, nessuno periferia”

logo tutti centro nessuno periferia

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un commento