COMACCHIO: GDF, PROSEGUE IL PIANO DI CONTRASTO ALLA FILIERA DEL “FALSO”. SGOMINATO DEPOSITO DEL FINTO LUSSO. TRE I DENUNCIATI.

Prosegue senza soluzione di continuità il piano di contrasto della Guardia di Finanza di Ferrara volto a reprimere il fenomeno della diffusione di merce contraffatta sui lidi comacchiesi.
Nell’ultima settimana, infatti, le Fiamme Gialle della Tenenza di Comacchio, proseguendo le indagini volte a interrompere i flussi di prodotti falsi destinati alla vendita sui lidi, hanno sequestrato un migliaio di capi d’abbigliamento contraffatti e denunciato tre soggetti (due senegalesi e un bengalese) per i reati di ricettazione e introduzione nel territorio dello Stato di prodotti recanti marchi falsi. Non solo borse, occhiali e accessori, ma anche orologi “di lusso”, accuratamente predisposti per l’esposizione agli incauti avventori, rinvenuti dai finanzieri all’esito delle perquisizioni effettuate all’interno di un deposito nel comacchiese. Rolex, Hublot, Chanel, TAG Heuer e Louis Vuitton, questi alcuni dei marchi rinvenuti, venduti nelle migliori boutique del canale legale, a cifre che si attestano nell’ordine delle migliaia di euro per ciascun prodotto, ma che venivano riprodotti su orologi di scarsa fattura e privi di qualsiasi controllo di qualità e sicurezza.
L’esito delle attività contribuisce ad accrescere la mole di sequestri effettuati dalla Guardia di Finanza durante la stagione estiva comacchiese, nell’ambito di un piano di controllo del territorio che mira alla repressione alla fonte della filiera produttiva dei prodotti contraffatti.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un commento