AL VIA I CANTIERI PER IL RILANCIO DEL CENTRO CITTADINO

I commercianti centesi hanno gremito, mercoledì 11 ottobre, Sala Zarri in occasione dell’incontro pubblico chiesto da Ascom Confcommercio per trattare temi salienti per il centro cittadino: il Piano Organico, il Piano della Sosta e il Piano dell’Aria Integrato Regionale 2020.

Principale elemento di novità il cronoprogamma dei cantieri per la riqualificazione delle strade del centro cittadino, che, in base al nuovo disegno dell’Amministrazione comunale, non comprende più solo piazza e corso Guercino, ma è esteso a via Matteotti, via Provenzali, via Cremonino, via Malagodi, via Donati, via Ugo Bassi e viale Iolanda.

L’appalto è stato aggiudicato in via definitiva alla ditta Murano srl Costruzioni Generali, che ha incontrato in questi giorni il sindaco Fabrizio Toselli per stilare il calendario degli interventi. L’inizio dei lavori è previsto per fine ottobre e si procederà con l’asfaltatura di via Ugo Bassi e viale Iolanda, dopo la quale è stato annunciato il ripristino del senso di marcia pre sisma, ‘ad entrare’, di via Gennari. «L’obiettivo – ha confermato il primo cittadino – è quello di arrivare a conclusione alla fine di novembre. Da quel periodo e per tutte le festività natalizie non dovrà essere aperto alcun cantiere stradale, così da non creare disagio in questo importante periodo».

Di seguito, da metà gennaio a fine febbraio, si interverrà sul porfido di via Matteotti, via Provenzali, Malagodi, Donati e Cremonino. E, ancora, da marzo a metà giugno toccherà al porfido di piazza e corso Guercino. Mentre, circa l’altra parte di via Matteotti, dopo la stabilizzazione della sede stradale che deve seguire ai lavori di Hera, l’asfaltatura sarà eseguita in coordinamento con la tempistica dei cantieri di ricostruzione post sisma.

«Si tratta di tante tessere di un mosaico da completare – ha rimarcato Toselli – che nel 2020 riporterà Cento alla sua centralità».

Nel corso della serata il vicesindaco Simone Maccaferri ha illustrato il Piano della Sosta: l’affidamento del servizio è in scadenza il 31 dicembre 2017 ed è in corso di istruttoria il bando, in via di pubblicazione, che porterà a una concessione della durata di 9 anni. «L’obiettivo del nuovo sistema – ha puntualizzato Maccaferri – sarà quello di garantire l’elevata rotazione degli stalli al fine di favorire l’accesso ai servizi e alle attività commerciali. Particolare attenzione sarà posta ai temi della sicurezza e della legalità: nel bando si richiede la guardiania del parcheggio dell’ospedale e l’utilizzo di tecnologie che impediscano il riuso dei tagliandi di sosta».

Focus anche sul Pair, rispetto al quale il dialogo attivato dall’Amministrazione con la Regione ha ottenuto che «la normativa sia applicata senza penalizzare chi vive e lavora in città, applicando le limitazioni non a tutto l’abitato, ma alla circonvallazione interna e disponendo deroghe per la salvaguardia di residenti e lavoratori».

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi