PIEVE DI CENTO: VASYL KOTYS E KATARZYNA GOŁOFIT SI SONO AGGIUDICATI IL SECONDO E TERZO PREMIO DEL CONCORSO PIANISTICO INTERNAZIONALE “ROBERTA GALLINARI”

Vasyl Kotys, 33 anni, si è aggiudicato il secondo premio della terza edizione del Concorso Pianistico Internazionale “Roberta Gallinari”, che si è concluso nella serata di domenica 3 Dicembre all’interno della splendida cornice del Teatro Alice Zeppilli di Pieve di Cento (Bo), guidato dalla Direzione Artistica di Sofya Gulyak e promosso da Associazione Alessio (organizzazione no-profit fondata da Roberta Gallinari in ricordo del figlio Alessio).

Purtroppo c’è stata una defezione dell’ultimo minuto, il pianista Giulio De Padova ha deciso di ritirarsi dalla competizione a causa di problemi di salute, quindi i finalisti sono stati Katarzyna Gołofit e Vasyl Kotys, i quali si sono esibiti accompagnati dal Quintetto Wiener Kammersymphonie: Vasyl Kotys nel Concerto in Do maggiore nr.13 K415 di W. A. Mozart e Katarzyna Gołofit nel Concerto in Mi minore nr.1 Op.11 di F. Chopin.

La prestigiosa giuria presieduta da Vladimir Ashkenazy e composta da Sofya Gulyak, Lorenzo Di Bella, Vanessa Latarche, Mario Coppla, Vovka Ashkenazy ha deciso quindi di non conferire a nessun pianista il primo premio di € 4.000 offerti da Associazione Alessio ed ha assegnato così i premi: Vasyl Kotys (Ucraina) secondo classificato riceve in premio € 2.000 offerti da Associazione Alessio. Katarzyna Gołofit si è aggiudicata il terzo premio di € 1.000 offerti da Olomedia e il premio speciale di € 1.000 offerti dalla Fondazione Marcegaglia per la migliore finalista donna.

Il Concorso è nato in memoria di Roberta Gallinari per rendere omaggio alla sua figura e ai suoi valori, aiutando concretamente i giovani talenti pianistici. Roberta Gallinari, eccellente pianista, credeva nei giovani e nell’indiscutibile capacità della musica di lenire le sofferenze e aiutare l’animo a elevarsi alla bellezza, con passione ha saputo creare attraverso la musica una rete solidale sul territorio, tra i suoi concittadini e i grandi artisti con i quali ha collaborato nella sua vita.

L’evento finale è stato seguito anche in diretta streaming sul sito www.associazionealessio.com. Grazie a questo servizio il Concerto finale e tutte le altre prove sono state seguite dall’Istituto di Riabilitazione di Montecatone e dall’Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale di Fossano (ALICE Onlus, Cuneo), collaborazioni alle quali l’Associazione Alessio tiene particolarmente poiché assoluto emblema dei propri intenti: dare a tutti, la possibilità di essere protagonisti attivi della Musica, arte portatrice di benessere, empatia, fratellanza, veicolo privilegiato delle emozioni.

Vasyl Kotys nato nel 1984 un Ucraina, ha studiato alla National Music Academy di Lviv e alla Hochschule für Musik und Theater di Rosock in Germania. Vincitore di numerosi premi tra i quali il secondo premio al “Mendelsohn Preis” (Berlino), primo premio al “Nuova Coppa Pianisti” di Osimo, secondo posto al International Baltic Piano Competition e il primo premio al Concorso “La Palma d’Oro” svoltosi quest’anno a San Benedetto del Tronto. Ha suonato accompagnato da numerose orchestre europee e ha inciso per le radio Deutschlandradio Kultur e RTBF Belgique.

Katarzyna Gołofit, polacca, classe 1992, diplomata con il massimo dei voti alla Feliks Nowowiejski Music Academy di Bydgoszcz, attualmente si sta perfezionando al Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano. Oltre ad aver ottenuto riconoscimenti e borse di studio da varie istituzioni polacche, tra cui il Ministero della Cultura, è stata premiata in diversi concorsi pianistici in Polonia e Internazionali, in particolare il secondo premio al International Piano Competition “Chopin Plus” di Budapest e il “Milosz Magin” di Parigi. Nel 2017 si aggiudica il secondo premio al XII Premio delle Arti 2017 e al XI International Chopin Piano Competition di Darmsadt. Nel 2014, in occasione del 100 compleanno del compositore polacco Andrzej Panufnik, suona il Concerto per piano del M° Panufnik con la National Polish Orchestra al National Philharmony di Warsaw durante il “Chopin and his Europe” Festival.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi