SANTA BARBARA DAI VIGILI DEL FUOCO DI CENTO

Lunedì è stata festeggiata al distaccamento di Cento Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. Il mondo istituzionale, militare e dell’associazionismo si sono stretti intorno agli uomini che operano sul territorio centese.
La cerimonia è iniziata con la messa celebrata da don Remo, che ha rimarcato come «i Vigili del Fuoco operino secondo valori cristiani, salvando vite e nel bene fatto al prossimo».
«La nostra gratitudine verso un importante lavoro, che quotidianamente abbiamo modo di apprezzare, vuole tradursi in atti concreti – ha affermato il sindaco Fabrizio Toselli, affiancato dal presidente del Consiglio comunale, Matteo Veronesi -. Il migliore ringraziamento è dunque sostenere i nostri Vigili del Fuoco fornendo loro strumenti per lavorare in sicurezza. Di qui il prossimo arrivo della nuova autoscale, già acquistata con risorse comunali e il contributo della Fondazione CaRiCe e della Regione; l’installazione dei climatizzatori offerti da Baltur; il programmato intervento post sisma sulla sede: è stato pubblicato il secondo bando (deserto il primo) a procedura aperta ed entro Natale si conoscerà il nome della ditta a cui verrà affidato».
Il comandante provinciale Pietro Di Risio, insieme al  capo distaccamento Marco Mantovani, ha aperto il suo saluto ricordando i Vigili del Fuoco deceduti in servizio e ha tracciato il bilancio dell’attività condotta sul territorio: sono stati effettuati nel 2017 ben 700 interventi. Sentito il ringraziamento per la vicinanza e la stima dimostrata da tutte le realtà al distaccamento. Al Comune, con cui prosegue una fattiva sinergia, per i lavori alla sede e la nuova autoscala, di 30 metri, che consentirà attività di soccorso effettuate con maggiore sicurezza, funzionalità ed efficienza per i prossimi 20 anni, a cui hanno contribuito appunto anche la Regione e la Fondazione CaRiCe, rappresentata dalla presidente Cristiana Fantozzi. Alla Baltur, per cui era presente l’amministratore delegato e direttore generale Riccardo Fava, che ha sottolineato «la vicinanza dell’azienda alla comunità, con spirito di servizio e sensibilità alle esigenze della collettività». Alle tante associazioni, fra cui la Pesca Sportiva dall’Angela, il cui contributo ha consentito l’acquisto di una lampada portatile per operazioni esterne.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi