Elio Ninfali, testimone della SLA all’IIS “F.lli Taddia” di Cento

L’IIS “F.lli Taddia” di Cento ancora una volta si dimostra sensibile e attenta al rapporto con il territorio e alle organizzazioni che si battono per i diritti dei malati.

Nella giornata di giovedì 7 dicembre, infatti, le classi del corso sociale OSS, operatore sociosanitario, incontreranno presso l’Aula Magna dell’istituto, Elio Ninfali, 62enne di Vigarano Mainarda che da 5 anni convive con la SLA (sclerosi laterale amiotrofica).

Gli alunni hanno preparato l’incontro insieme alle loro professoresse, Osti Elena e Marvelli Maria Grazia. I ragazzi, molto interessati all’argomento, rivolgeranno una serie di domande a Elio, alle quali egli risponderà con la sua voce artificiale: Elio infatti dialogherà con i ragazzi attraverso un computer che permette di formare le parole attraverso l’uso degli occhi. Questa tecnologia è già conosciuta dagli alunni delle scuole “Taddia”, poichè la scorsa settimana le stesse classi hanno visitato la fiera Handymatica, manifestazione incentrata sulle novità nel campo dell’assistenza sanitaria.

Elio sarà accompagnato dalla sorella Angela, che da anni assiste il fratello con dedizione. Presenzierà l’incontro il dott. Filippo Martone, presidente di AssiSLA di Ferrara e Bologna, il quale aggiornerà i presenti sugli sviluppi di questa malattia nel nostro territorio.

Questo incontro ha coinvolto tanti attori della scuola e delle istituzioni, dal dirigente Ing. Sardini Andrea ai professori, ai tecnici della scuola e ai collaboratori scolastici. Un preziosissimo aiuto è stato dato dal comune di Vigarano Mainarda: un ringraziamento particolare va quindi al sindaco Barbara Paron e all’assessore Demichele Agnese per avere organizzato per Elio il viaggio di andata e ritorno da Cento.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi