Cittadinanza onoraria al capitano Massimo Costanzo

L’unanime riconoscimento alle doti umane e professionali al capitano dei carabinieri Massimo Costanzo è risuonato ieri nell’aula del Consiglio comunale di Cento durante il conferimento del massimo riconoscimento all’ufficiale dell’Arma: la cittadinanza onoraria. Le istituzioni, i consiglieri comunali, e tanti cittadini hanno accolto il ‘neo centese’ Massimo Costanzo. «Ringrazio davvero tutti – ha detto il Capitano –. Qui a Cento, soprattutto con il sisma, ho conosciuto l’orgoglio, la solidarietà e il calore centese. Li porto dentro ogni giorno. Sono orgoglioso di questa onorificenza perché mi sento uno di voi, io e la mia famiglia. A volte per fare qualcosa di speciale e sentirsi così, basta essere normali». Dopo l’inno nazionale la consegna dell’onorificenza sottolineata dagli applausi spontanei dei convenuti. «GRAZIE per tutto quello che ha fatto per Cento» si sono espressi così Il sindaco Toselli e il Presidente del Consiglio comunale Matteo Veronesi, che ieri hanno consegnato la cittadinanza onoraria al Capitano Massimo Costanzo, hanno ripercorso le tappe più importanti del suo operato, la cattura degli assassini di Cloe Govoni, le doti umane e il suo saper infondere nei cittadini sempre più fiducia e legame verso l’Arma. Per mano del Presidente dell’ANC di Cento cav Diego Eleuteri le espressioni di gratitudine concretizzate nella consegna del gagliardetto dell’Associazione al cap Costanzo.

Il commento del Direttore:

Mi permetto, infine, di esprimere un mio personale pensiero, come giornalista e come amico: “Al neo cittadino centese Massimo Costanzo vadano i più sentiti ringraziamenti per l’opera instancabile profusa durante la sua permanenza al Comando Compagnia di Cento da parte mia. Un grazie, soprattutto, per la sua non comune capacità empatica dimostrata e la preziosa amicizia”. Giuliano Monari

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi