REDAZZO: Giornata di festa per la grande famiglia Fidas di Renazzo

Giornata di festa per la grande famiglia Fidas di Renazzo. Ormai in vista la partenza dei lavori per l’ampliamento della sede, e l’annuncio del conferimento al donatore Riccardo Cerritelli dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. La 48° Festa sociale, tradizionale appuntamento annuale a Villa Chiarelli, è stata occasione per annunciare tante novità, ma anche per tracciare il bilancio delle attività svolte nel 2017. A tavola sabato sera, oltre 350 persone, tra donatori Fidas di Renazzo, e dei gruppi di Bologna, Rovigo, Ravenna e Treviso, oltre ad Admo. Dal presidente Daniele Guidetti e del vice Paolo Tassinari, dal presidente onorario Giuseppe Patuzzi e dall’intero consiglio, il benvenuto al presidente nazionale Fidas Aldo Ozino Calligaris, al presidente regionale Michele Di Foggia, al dottor Maurizio Govoni (direttore Centro trasfusionale di Ferrara), al sindaco Fabrizio Toselli e al vicesindaco Simone Maccaferri. Dagli interventi, un plauso e un grazie a Fidas di Renazzo, esempio di importante partecipazione solidaristica capace di dare, attraverso la donazione di sangue e plasma, sicurezza di cura e di vita a tante persone. Protagonisti, come sempre in casa Fidas, i donatori. Un’associazione decisamente in crescita, i numeri lo dimostrano. Nel 2017, rivela il bilancio annuale, 103 nuovi donatori (con una donazione nell’anno) rispetto alle 85 del 2016, e di 194 aspiranti donatori rispetto ai 152 dell’anno precedente. Sfiorate nel 2017 le 1.200 (+10% rispetto al 2016), + 9% nelle donazioni di sangue, + 42% di plasma. Con Massimo Fortini e tutto il consiglio poi, l’annuncio del conferimento da parte del Presidente della Repubblica Mattarella,su segnalazione del Prefetto di Ferrara, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana al Riccardo Cerritelli, per aver dato lustro ad attività dell’associazione e aver superato le 200 donazioni di sangue. “Un riconoscimento a tutta la famiglia Fidas di Renazzo”, ha ringraziato Cerritelli. A lui, le congratulazioni del sindaco a nome della Città, e la consegna del distintivo, in vista della cerimonia ufficiale. Si avvicina poi la data della posa della prima pietra dell’ampliamento della sede. Durante la serata, la simbolica sottoscrizione da parte del presidente Daniele Guidetti e del sindaco Toselli, della convenzione, che prevede un contratto di comodato d’uso per 12 anni, tra Comune di Cento e Fidas. “Dopo aver dato nuova sede ad Avis di Cento, oggi – ha riferito Toselli – siamo arrivati alla fine di un percorso complicato che vedrà l’ampliamento della sede Fidas, Sarà più grande, adeguata e funzionale. I lavori contiamo inizino tra maggio e giugno”. Prima del taglio della torta, la consegna dei riconoscimenti ai donatori benemeriti. Per aver raggiunto il traguardo delle 150 donazioni: Alberto Bregoli, Fabio Malaguti, Mauro Patuzzi e Paolo Tassinari. Per le 125 donazioni, Claudio Lamborghini, Tiziano Neri e Gilberto Tassinari. Una targa a Luca Ardizzoni, Monica Collari, Maximiliano Girotto, Tiziano Fortini, Roberto Rebecchi, Erika Rosini e Luca Suffritti. Distintivo d’oro per Giancarlo Michelini. Medaglia d’oro a Simone Balboni, Dino Bellodi, Michele Frigieri, Paolo Maccaferri, Claudio Munari, Valerio Pareschi e Massimo Tangerini. Medaglia d’argento ad Andrea Tassinari, Angelo Taddei, Elisa Melloni, Mattia Marchetti, Diego Marchesini, Andrea Malaguti, Samanta Lodi, Igli Gioni, Mauro Gilli, Eugenio Fortini, Elisa Fortini, Giorgio Ferioli, Alice Bergamini, Stefano Balboni, Fabrizio Balboni. Diploma a Martina Bregoli, Agnese Cerritelli, Beatrice De Luca, Lucio Di Pasquale, Asia Pinca e Cinzia Tartarini, Balboni Mirco e Balboni Fabio.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un commento