Playoff e basket gratis: la Benedetto ’64 punta sempre più in alto 

 Playoff, campi estivi e basket gratis per un finale di stagione in campo aperto. La Benedetto 1964 è arrivata all’apice della sua annata sportiva con ancora tanti minuti da trascorrere in campo a misurarsi con gli avversari, sfruttando ogni opportunità per crescere. “Stagione confortante e gratificante, perché abbiamo incrementato di oltre il 20% il numero dei tesserati rispetto al 2017, ma soprattutto perché abbiamo registrato una crescita qualitativa fra i nostri ragazzi a dimostrazione del fatto che puntare sulla qualità degli allenatori è la scelta giusta” ha dichiarato il Presidente Roberto Spera. 

Il settore giovanile centese, società satellite della Benedetto XIV, ha intrapreso negli ultimi tre anni un percorso lungimirante e ambizioso, proprio come la prima squadra, puntando principalmente sulla crescita tecnica oltre che sulla formazione personale dei ragazzi in modo da offrire loro l’opportunità, nel prossimo futuro, di competere ai livelli più alti del movimento cestistico. La professionalità, la serietà e la programmazione sono gli ingredienti principali di questo progetto. 

Marco Savini, al suo primo anno a Cento, sta guidando egregiamente il settore agonistico, collezionando risultati importanti come il passaggio ai playoff degli U18 Elite, che hanno espugnato la scorsa settimana il campo della Vis 2008 Ferrara. La collaborazione fra Benedetto e Peperoncino Basket procede a gonfie vele con una stagione di qualità per gli under 13 (annata 2005) allenati da Luca Brochetto e buone indicazioni sono arrivate di recente anche dagli altri tre gruppi dell’agonistica. Anche per il Minibasket, curato con grande professionalità dal responsabile del settore Mauro Fornaro, la stagione 2017/2018 si sta rivelando molto importante. Il numero di tesserati, nonché dei gruppi, è incrementato anche grazie all’attività nel centro di Decima e al reclutamento nelle scuole grazie al progetto Easybasket. Da vocazione, però, il settore giovanile guarda sempre a ciò che verrà e non a quello che è stato. “Stiamo proponendo molti progetti di collaborazione con le società limitrofe, offrendo la possibilità di sfruttare sinergie di indubbia utilità, con il solo ed esclusivo intento di far progredire tutto il movimento cestistico del territorio, ma troppo spesso ci scontriamo con la poca lungimiranza di alcuni dirigenti che declinano qualsiasi proposta di collaborazione e curano esclusivamente “il proprio orticello”. Da sempre sostengo che un dirigente di settore giovanile non è proprietario di nulla ed ha il dovere di lavorare per offrire ai giovani le migliori opportunità possibili, garantendo la possibilità di svolgere attività in un ambiente sano” ha affermato Spera. 

Riguardo la quasi certa indisponibilità del palazzetto per i primi mesi della prossima stagione, Spera ha sottolineato che la società è in costante contatto  con l’amministrazione comunale di Cento. “Ci danno segnali di grande attenzione e non ho motivo di dubitare che faranno il possibile per risolvere questa criticità. Infine, al momento non posso svelare nulla, ma bolle in pentola un progetto molto importante per la Benedetto 1964”. 

Nel frattempo, è partita una nuova significativa campagna di reclutamento della società biancorossa. Per le bambine e i bambini nati dal 2006 al 2014, ci sarà la possibilità di provare gratis fino al 31 maggio il gioco della pallacanestro e di entrare a far parte della famiglia Benedetto. I dettagli saranno stampati su oltre 15 mila volantini, distribuiti su tutto il territorio a partire dai prossimi giorni, e pubblicati sui canali di comunicazione, costantemente aggiornati e in continua crescita, della società. Questo è il rush finale della stagione per la Benedetto 1964. Il divertimento è assicurato.

FacebookTwitterGoogle+FlipboardLinkedInWhatsAppLineGoogle GmailBlogger PostEvernoteCondividi

Lascia un commento