CENTO: SCATTANO LE MISURE EMERGENZIALI DI ALLERTA SMOG

Visite: 232

Scatteranno da venerdì 7 a lunedì 10 dicembre le misure emergenziali previste dal Piano Regionale della Qualità dell’aria 2020 per i Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti.

Si è verificato anche a Cento lo sforamento del valore limite giornaliero del PM10 per più di 3 giorni consecutivi: come previsto dal Pair, le misure emergenziali si applicheranno, in aggiunta alle misure ordinarie, dal giorno dopo le rilevazioni (in questo caso venerdì) e restano valide fino al giorno di controllo successivo compreso (in questo caso lunedì).

Consistono in diversi provvedimenti:

stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel euro 4 (o inferiori) nei centri urbani interessati dai provvedimenti, dalle 8.30 alle 18.30;

abbassamento temperature medie nelle abitazioni fino a 19° e negli spazi commerciali e ricreativi fino a 17°;

divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio…);

divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva <4;

divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli;

divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili;

potenziamento controlli sia sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani che sugli impianti termici a biomassa che sulla combustione all’aperto e spandimento liquami.

Il Comune di Cento applica il Pair alle sole vie poste all’interno del centro storico del capoluogo, in virtù della conformazione territoriale, vista l’assenza di trasporto pubblico locale adeguato, capillare e continuativo e considerata la distribuzione delle principali scuole, dell’ospedale e dei parcheggi scambiatori. Limitazioni e misure emergenziali sono dunque limitate alle strade della cosiddetta ‘circonvallazione interna’, il cui perimetro è delimitato dalle vie IV Novembre, I Maggio, XX Settembre, XXV Aprile, viale Iolanda (nel tratto da via XXV Aprile a via 27 Gennaio), via 27 Gennaio, via Bologna, con esclusione delle stesse.

La sospensione delle misure emergenziali avviene se, sulla base della verifica effettuata nelle giornate di controllo di lunedì e giovedì, si realizza una delle due seguenti condizioni: il giorno precedente la concentrazione delle PM10 è inferiore al valore limite di 50 µg/m3 e le previsioni meteorologiche e di qualità dell’aria prevedono per il giorno in corso ed il giorno successivo condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti; nei quattro giorni precedenti al giorno di controllo per due giorni consecutivi la concentrazione delle PM10 è al di sotto del valore limite di 50 µg/m3.

Share Button

Share