CENTO VENERDÌ 7 DICEMBRE ORE 21   SALA ZARRI PALAZZO DEL GOVERNATORE: CANTIERE 2 AGOSTO NARRAZIONE DI UNA STRAGE, una serata per ricordare e trasferire la memoria

Visite: 177

Prosegue e si concluderà Venerdì 7 Dicembre alle ore 21 in Sala Zarri del Palazzo del Governatore a Cento l’edizione 2018 de La Notte Rossa, il ciclo di appuntamenti che la sezione centese della Cooperativa Case del Popolo di Ferrara ha promesso nell’ambito dell’omonima iniziativa nazionale. Dopo la grande partecipazione della serata con Ilaria Cucchi e l’avvocato Fabio Anselmo in cui si è parlato di diritti civili, l’appuntamento di venerdì sarà dedicato ad una pagina dolorosa della nostra storia collettiva quale è quella della strage di Bologna. Attraverso la proiezione del docufilm realizzato dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna si affronterà, infatti, un tema non certo di attualità ma che ha segnato un momento imprescindibile della storia nazionale. CANTIERE 2 AGOSTO NARRAZIONE DI UNA STRAGE è un interessantissimo progetto voluto dalla Regione in collaborazione con l’Associazione tra i Famigliari delle Vittime sulla Strage di Bologna. 85 cittadini si sono improvvisati attori in tanti luoghi della città, immaginando e raccontando la vita di ognuna delle 85 vittime dell’attentato. Questo evento è poi stato tradotto in un filmato che sarà proiettato e commentato dal vivo dalla platea di ospiti della serata. SARANNO INFATTI PRESENTI Matteo Belli, regista del doculfilm; Cinzia Venturoli, Consulente Storica; Agide Melloni Autista dell’autobus numero 37 che si trasformò da subito dopo la drammatica esplosione prima in ambulanza improvvisata e poi in drammatico carro funebre con i vetri coperti da lenzuola bianche per trasportare le tante vittime dell’attentato. Sarà presente anche una piccola delegazione dell’Associazione tra i Familiari delle Vittime. Quella programmata per venerdì è dunque una occasione preziosa per rivivere e rileggere fatti che molte generazioni hanno scolpito nella memoria. E’ anche una serata per trasferire memoria e coscienza di ciò che capitò quel 2 agosto 1980 alle giovani generazioni. A coloro che non hanno vissuto quegli anni e oggi forse faticano a capire cosa significò quell’attentato con il suo carico di orrore e paura. La Sezione Centese della Cooperativa Case del Popolo ha dedicato questa edizione de La Notte rossa al tema “Popolo, Popoli e Comunità”. Oltre alla proiezione del film Sulla mia pelle e all’incontro con Ilaria Cucchi (in cui si è parlato anche delle vicende Aldrovandi e Mogherini), un momento più leggero ma ugualmente importante è stato dedicato allo spettacolo Casa Del Popolo della Compagnia Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena. La piece, andata in scena presso la Gipsoteca Vitali di Cento, ha regalato uno spaccato di storia ed emozioni prezioso, serio e divertente al tempo stesso che ha fatto capire come quella delle case del popolo sia una storia legata a filo doppio con quella delle nostre comunità. “Con questi appuntamenti – spiega Claudia Tassinari ‐ Presidente della sezione centese della Cooperativa – abbiamo voluto raccontare storie di ieri e di oggi che hanno il comune “filo rosso” della coscienza di Comunità. Una comunità, infatti nasce e si rafforza nei propri luoghi di incontro e di dibattito, attraverso le ferite ed i dolori che la hanno colpita e nella quotidiana tensione a fare del luogo in cui viviamo un posto migliore, con più diritti e maggiore coscienza”. L’appuntamento di venerdì 7, in collaborazione con il Gruppo consiliare PD, è ad ingresso libero.

Share Button

Share

Lascia un commento