UN OCCHIO DI RIGUARDO PER GLI STUDENTI IN CARROZZELLA

Visite: 180

 Si è concluso il corso diformazione sulla gestione del rischio da MMC/MMP (movimentazionemanuale carichi/persone) rivolto ai collaboratori scolastici delBassi Burgatti e aperto al personale delle scuole Taddia.

Il corso nasce dalla necessitò di supportare i collaboratori scolastici (affettuosamente ancora chiamati “bidelli”) impegnati nell’assistenza degli studenti disabili in carrozzella. L’esigenza può manifestarsi, sia a causa di una disabilità permanente, sia per un infortunio che obbliga lo studente a rimanere fermo in carrozzella per alcuni mesi.

L’iniziativa, attivata dal Servizio interno di Prevenzione e Protezione dell’Istituto, ha coinvolto operatori di alto livello quali fisioterapisti , formatori del Servizio Interaziendale dell’AUSL di Ferrara. Le lezioni sono state tenute dalla dott.ssa Rossella Ferroni e dott.ssa Laura Bellini esperte nella formazione e addestramento del personale sanitario sulla Movimentazione manuale dei pazienti nelle strutture sanitarie pubbliche di Ferrara e Provincia.

Il prof. Vaccari responsabile della sicurezza delle due scuole, in una nota, ritiene che iniziative del genere debbano diventare “buona prassi” per affrontare con padronanza particolari problemi del lavoro scolastico. Vaccari ribadisce che “nell’organizzazione di questa iniziativa ci siamo accorti che ciò che dovrebbe essere “normale”, ovvero “regola”, in effetti non è così frequente, anzi!

Le collaboratrici scolastiche sottolineano “quanto sia importante per chi svolge lavori delicati acquisire competenze adeguate per agire in sicurezza e tutelare i lavoratori/lavoratrici e i ragazzi a noi affidati. Facciamo i complimenti alle formatrici che, con grande professionalità, hanno trattato tematiche di estrema delicatezza”.

Share Button

Share