Contri, Mattarelli e Pettazzoni: “chiediamo all’amministrazione comunale di ‘dare fiato’ a nuovi investimenti privati”

Visite: 429

Il sole 24 ore del 24 febbraio affermava:  sono i numeri sugli investimenti privati, quelli delle imprese, a far suonare gli allarmi più preoccupanti di recessione. In base alla “Congiuntura Flash” appena diffusa da Confindustria, la fiducia delle imprese cala anche a gennaio (lo ha detto anche l’Istat), e peggiorano le valutazioni delle imprese sulle condizioni per investire.

Cento potrebbe essere una mosca bianca, in quanto sappiamo che ci sono aziende già presenti sul territorio, legate alla distribuzione, che sarebbero pronte ad investire importanti risorse private e di ciò ne abbiamo la conferma per una verifica personale da noi svolta .

La nostra comunità ne avrebbe solo dei vantaggi, capitali spesi sul nostro territorio, appalti ad artigiani locali, riqualificazione di un area abbandonata,  investimenti per risolvere problemi di viabilità, maggiore sicurezza viaria anche grazie ad una pista ciclabile, di nuova realizzazione, tutto a costo 0 per i centesi  e ovviamente maggiore occupazione .

All’ amministrazione CHIEDIAMO  di fare un’ulteriore valutazione sulle opportunità che il piano della ricostruzione ci offre,di fronte ad una opportunità di investimento e creazione di nuovi posti di lavoro così rata in questi tempi, non si può restare indifferenti. per questo bisogna applicare una visione di più ambio respiro

Il negozio di vicinato va difeso ma non è evitando la riqualificazione di una struttura già sul territorio che si salvano i negozi, i clienti si attraggono anche grazie ad un cento riqualificato, illuminato, pulito e sicuro

La crescita della coop a Cento ha reso più gradevole l’immobile, offrendo lavoro ad artigiani anche locali ma soprattutto ha permesso di riqualificare parte della ex stazione senza creare traumi al centro storico senza gravare sul bilancio Comunale

Share Button

Share

Lascia un commento