Al via i cantieri della “grande ciclabile” della Reno Galliera: una rete ciclopedonale di 36 km che unirà 8 comuni

Visite: 1127


Il progetto finanziato dal bando periferie sta vedendo la luce: avviato il primo cantiere a Volta Reno, tra Argelato e Castello D’Argile

Al via i cantieri della "grande ciclabile" della Reno Galliera: una rete ciclopedonale di 36 km che unirà 8 comuni

Con l’avvio del primo cantiere in località Volta Reno, tra Argelato e Castello D’Argile, sono partiti in questi giorni i lavori per la realizzazione della “grande ciclabile” della Reno Galliera: una rete ciclopedonale di 36 chilometri che unirà 8 comuni. L’idea fu lanciata nel 2016 e poi finanziata, nel 2017, all’interno del progetto “Convergenze Metropolitane Bologna” presentato dalla Città metropolitana di Bologna nell’ambito del “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie“.

Il progetto intende dare risposta alla crescente domanda di mobilità alternativa (pedonale e ciclabile) di cittadini e cicloturisti, ridurre l’incidentalità delle nostre strade, aumentare la percezione di sicurezza dei ciclisti, migliorare la qualità dell’ambiente urbano e, conseguentemente, la qualità della vita dei residenti.

Il progetto dei tracciati prevede una rete molto estesa (oltre 36 km) ed estremamente funzionale, che consentirà il collegamento tra i comuni del territorio dell’Unione Reno Galliera e con le stazioni ferroviarie di Corticella, Funo, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale e San Vincenzo di Galliera, connettendo con una rete di mobilità dolce centri abitati, ambiti produttivi, poli specialistici (Interporto) e aree di particolare rilevanza ambientale del territorio.

Questi i tratti previsti:

TRATTO 1 – Percorso Trebbo – Località Primo Maggio (Castel Maggiore);
TRATTO 2 – Percorso Località Primo Maggio – Zona Industriale via Di Vittorio (Castel Maggiore);
TRATTO 3 – Tratto a margine del Canale Navile da località Castello (Castel Maggiore) verso il territorio di Bentivoglio;
TRATTO 4 – Percorso frazione di Castagnolo Minore (Bentivoglio) – Stazione SFM Funo di Argelato;
TRATTO 5 – Tratto di completamento San Giorgio di Piano – Funo di Argelato;
TRATTO 6 – Percorso Argelato – Castello d’Argile;
TRATTO 7 – Percorso San Giorgio di Piano – San Pietro in Casale;
TRATTO 9 – Collegamento Capoluoghi di Pieve di Cento e Castello d’Argile;
TRATTO 10 – Collegamento Pieve di Cento – San Pietro in Casale;
TRATTO 11 – Collegamento San Vincenzo di Galliera – San Pietro in Casale.

Il progetto dell’Unione Reno Galliera, presentato dalla Città metropolitana di Bologna e finanziato dal bando periferie con 9,4 milioni (la cifra più rilevante tra i 29 progetti finanziati sul nostro territorio per un totale di 40 milioni) rappresenta un successo del lavoro di squadra del nostro territorio e della collaborazione tra Comuni, Unione Reno Galliera e Città metropolitana.

Volta Reno Est
Volta Reno Ovest

Gli otto sindaci dei comuni dell’Unione Reno Galliera sul cantiere di Volta Reno (Est a sinistra, e Ovest a destra), nell’ordine della foto di sinistra: Claudia Muzic sindaco di Argelato, Paolo Crescimbeni sindaco di San Giorgio di Piano, Sergio Maccagnani sindaco di Pieve di Cento, Anna Vergnana sindaco di Galliera, Claudio Pezzoli sindaco di San Pietro in Casale , Erika Ferranti sindaco di Bentivoglio, Michele Giovannini sindaco di Castello d’Argile, Belinda Gottardi sindaco di Castel Maggiore – e attuale Presidente dell’Unione.

Share Button

Share

Lascia un commento