PETTAZZONI (LN): all’Università di Bologna si insegna che Matteo Salvini è un fascista

Visite: 563

Quando abbiamo notato che tra i testi di studio consigliati alla Facoltà di

Scienze politiche di Bologna, c’era il libro “La lega di Salvini,estrema destra

di governo” siamo rimasti esterefatti” – A dirlo sono il consigliere

regionale del Carroccio Marco Pettazzoni, insieme a Luca Cardi della Lega

Giovani. Pettazzoni ha subito presentato un’interrogazione in Regione,

mentre l’On. Guglielmo Golinelli, coordinatore emiliano della Lega Giovani

è al lavoro su un omologa interrogazione alla Camera dei Deputati.

“Siamo rimasti basiti – spiegano Pettazzoni e Cardi – quando leggendo il

libro abbiamo visto come la Lega venisse definita: una formazione politica

xenofoba, razzista e socialmente violenta. Dove sta l’imparzialità, tanto

decantata dalla sinistra, quando si propone un testo che attacca un partito

politico votato e voluto in maniera democratica dalla stragrande

maggioranza degli italiani? Qualcuno vuole forse affermare che tutti i

cittadini che votano Lega sono razzisti e fascisti?” si chiedono i due.

Pettazzoni si spinge oltre: “Nel libro sono contenute espressioni

gravissime, e pesanti attacchi al Ministro Salvini. E’ inaudito che in una

Università pubblica si consigli un testo del genere. Voglio ricordare che i

Professori sono dipendenti pubblici e come tali sono tenuti a un dovere di

lealtà verso lo Stato, indipendentemente dalla forza politica che si trovi al

Governo, e una sede universitaria deve essere luogo di studio e non di

propaganda politica”.

“Pertanto – continuano Pettazzoni e Cardi – abbiamo chiesto chiarimenti

in merito alla Regione, e alla Camera dei Deputati mediante l’On.

Guglielmo Golinelli, per sapere se si ritenga opportuno che tra i libri

consigliati per la preparazione di un esame debba esserci un testo che

offende tutti quanti politicamente sono affini al pensiero della Lega.”

Matteo Salvini
Share Button

Share

Lascia un commento