GIORNATA DELLA MEMORIA, ‘CONSERVARE E RINNOVARE LA MEMORIA’

Visite: 356

‘Conservare e rinnovare la Memoria’ è il titolo delle iniziative organizzate dall’assessorato ai Servizi Bibliotecari in occasione della Giornata della Memoria 2020.

Non dimenticare e portare nuova luce su quanto accaduto durante la seconda Guerra mondiale ha un importante valore educativo in particolare per le giovani generazioni. Il ricordo e l’approfondimento dello studio della Shoah vuole essere un veicolo per l’educazione ai valori della pace, del rispetto della diversità, della dignità di ogni individuo e della necessità di lottare contro l’antisemitismo e il razzismo.

Il 20 gennaio, alle 10.30, a Palazzo del Governatore, il musicologo e vicepresidente della Comunità Ebraica di Ferarra Massimo Torrefranca incontrerà cittadini e scolaresche per parlare del tema ‘Scivolare nel male assoluto passo dopo passo’. Introdurrà la conferenza Tiziana Galuppi, cultrice della materia, che collabora in particolare con il Comune di Cento nella realizzazione della Giornata della Cultura Ebraica. Parallelamente presso la Biblioteca verrà allestita, fino al 31 gennaio, una esposizione di libri legati al tema della Shoah ‘Lasciamo raccontare quello che è stato alle pagine dei libri’.

Questa iniziativa rientra in un più ampio programma di valorizzazione della cultura ebraica nel nostro territorio.

La ricorrenza del 27 gennaio, il Giorno della Memoria, è stata istituita in Italia con la legge 211 del 20 luglio 2000, ‘al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati’ (art.1). Oltre all’Italia, diversi Stati europei hanno istituito questa ricorrenza il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, nel 1945, da parte dell’Armata Rossa.

Share Button

Share

Lascia un commento