• Mar. Ott 26th, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

Festival di microteatro di Ferrara: Programmazione dal 22 al 26 settembre 2021

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Set 21, 2021
Share

Si apre la seconda settimana di tutto esaurito per gli spettacoli del Festival di microteatro BONSAI organizzato da Ferrara Off APS con il sostegno del Comune di Ferrara, A.N.C.I. e della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con Festival Pindoles di Barcellona, Centro Acquedotto APS e MusiJam APS. Dopo l’inizio di giovedì e venerdì scorso nel quartiere Giardino, con Lapsus Urbano di Kepler-452 in Piazza dell’Acquedotto e il reading di Liliana Letterese e Andrea Lugli presso il Ristorante Scaccianuvole, il pubblico è potuto tornare, sabato, in spazi più propriamente teatrali con la serie di tre microspettacoli, presso il Centro Culturale Slavich.

“Il pubblico ha apprezzato molto le performance del primo sabato di Bonsai OFF, abbiamo infatti dovuto aggiungere un’ulteriore replica per dare la possibilità a più spettatori di partecipare – afferma Giulio Costa, direttore artistico di Ferrara Off – ed è piaciuto soprattutto questo passare da uno spazio all’altro, con la possibilità di soffermarsi sul retro del teatro nel giardino di Ferrara Off a chiacchierare e incontrare le compagnie. È un’occasione per vivere nuovamente lo stare insieme, attraverso lo stimolo di un palinsesto che ospita generi e linguaggi molto vari, così come alcune produzioni nate ad hoc per questa edizione.”

Per il primo anno il progetto arriva anche agli studenti più giovani delle classi secondarie di I grado dell’Istituto Comprensivo C. Govoni, situato nel Quartiere Giardino. Mercoledì 22 settembre e giovedì 23 settembre lo spettacolo di Giulio CostaSenza Titolo’ di Costa/Arkadiis offrirà infatti una riflessione ironica sull’insegnamento e sulla forsennata corsa dei docenti per spiegare il più possibile con poco tempo e poche risorse. Un modo per portare i ragazzi a ragionare su qualcosa che conoscono molto bene, come il bombardamento di informazioni che subiscono ogni giorno, e anche sulla fatica che deve fare un insegnante per mantenere viva la loro attenzione.

Giovedì 23 settembre presso il Consorzio Wunderkammer, sulla Darsena di Ferrara, “sbarcherà” ‘La sposa del Fiume’ di Nicoletta Giberti, che da anni organizza il Festival della Fiaba di Modena: un progetto per adulti che si interroga su quali siano i racconti in grado di generare un momento di condivisione profonda tra gli spettatori. Ispirandosi alla figura della Nena, che ha dato il nome all’imbarcazione dell’associazione Fiumana, Nicoletta Giberti, insieme ad altre nove attrici, darà vita a un percorso site-specific che riguarda il mondo del Delta del Po, in cui ogni singolo spettatore sarà accompagnato nelle varie tappe del percorso. Questa performance ben rappresenta la nuova accezione di microteatro che si è voluta esplorare in questa edizione di Bonsai: il rapporto “micro” tra attore e spettatore, in quanto molto intimo e personale e proprio per questo ancora più coinvolgente.

Venerdì 24 settembre alle 19, presso il ristorante Scaccianuvole ci sarà una performance di narrazione orale di Vittorio Continelli che con il suo ‘Discorso sul mito – La tavola degli dèi’ da dieci anni porta i racconti dei miti greci in spazi non convenzionali, restituendo uno sguardo talvolta impietoso, talvolta divertito sull’umanità. Un filtro di storie antichissime che rende più comprensibili le nostre azioni nel presente.

Sabato 25 settembre per Bonsai OFF, nel Centro Culturale Slavich di Viale Alfonso I d’Este, altri 3 microspettacoli in sequenza, a partire dal teatro di figura di Gigio Brunello e poi una performance audio, nata ad hoc per questa edizione con il brano registrato da Maria Paiato, del racconto di Gabriel García Márquez ‘L’annegato più bello del mondo’, dove si vuole cercare di rendere l’ascolto un vero e proprio atto di comunità. Completerà la serata ‘Chasing’, uno spettacolo con Simone Arganini, con produzione ColletivOCineticO, già in programma l’anno scorso per la quarta edizione che si sarebbe dovuta svolgere dal vivo, ma che è stata invece dirottata online.

Domenica 26 settembre, alle ore 16 e alle ore 18, presso il Centro di Promozione Sociale “Acquedotto”, si svolgerà una seconda giornata dedicata al gioco da tavolo per giovani e anziani di tutte le età, ideato dalle dottoresse Giulia Murgia e Valeria Tinarelli. Durante la prima domenica, giocatori e spettatori hanno scoperto la pratica della Stimolazione Cognitiva divertendosi e interagendo con gli altri partecipanti. Si tratta di un modo per conoscere meglio questo tipo di trattamento e per superare lo stigma di chi soffre di patologie neurodegenerative come Demenza e Alzheimer.

Tutti gli ingressi sono a offerta libera con prenotazione obbligatoria e sarà necessario il Green Pass.

Info: www.festivalbonsai.it

Share

Lascia un commento