• Ven. Mag 20th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

ATTESA PER I WORLD GAMES IN COLOMBIA DI MICHELE VALLIERI E SARA PAGANINI

DiGiuliano Monari

Lug 6, 2013

Di Lia De Lucavallieri paganini gruppo 6luglio2013-titolo

Michele Vallieri e Sara Paganini parteciperanno alla gara mondiale World Games di Cali in Colombia. Conferenza alla presenza del Presidente nazionale Ju Jitsu Massimo Bistocchi. Nell’attesa dalla gara che vedrà protagonisti i campioni europei di Ju Jitsu Sara Paganini e Michele Vallieri ai World Games di Cali in Colombia il prossimo 30 luglio, il presidente nazionale Ju Jitsu Massimo Bistocchi, venuto appositamente da Perugia, ha voluto essere presente a Cento per una meritata premiazione simbolica per i prossimi appuntamenti sportivi. “L’Italia, da Sara e Michele, si attende la medaglia d’oro, quindi ai campioni europei auguro di diventare campioni mondiali”. All’appuntamento con la stampa era presente l’assessore allo sport del Comune di Finale Emilia Lisa Poletti, per impegni istituzionali, invece assenti, l’assessore centese Claudia Tassinari e Tonino Lamborghini sponsor ufficiale dei due campioni. “Puntiamo decisi all’oro, in Colombia – ha detto Michele Vallieri, la nostra speranza è di portare a casa il primo oro, poi se ne arrivano tre va bene lo stesso! Ora – ha aggiunto – che Sara ed io siamo la coppia favorita, sentiamo il peso dei riflettori e la grande responsabilità per le aspettative che tutti ripongono su di noi. Siamo comunque determinati a dare il meglio. Ci sentiamo pronti!” Dal canto suo, Sara Paganini, ha tenuto a sottolineare come l’allenamento non sia stato “preso sottogamba: abbiamo trovato un feeling eccezionale nel nostro allenamento, che va ben oltre il semplice trovarsi bene in gara, e questo porta ad ottenere un risultato ottimale”. In risposta Michele ha dichiarato che, per ottenere il meglio dalla loro prestazione, “abbiamo guardato l’ultima gara come se l’avessimo persa”. Ercole Baraldi, fondatore del ju-jitsu ha aggiunto che:”quello che stiamo facendo oggi lo abbiamo inventato io è Piero Rovigatti 40 anni fa, quindi eravamo degli avanguardisti.” In una battuta rubata ad un celebre brano di Vasco Rossi, ….. se dopo tanti anni …. siamo ancora qui! Qualcosa vorra’ dire”. La conferenza si è conclusa con un informale ma graditissimo pranzo, in un noto ristorante centese ed è stata anche l’occasione per festeggiare un altro titolo, quello di Massimo Cremonini, in arte Macio, organizzatore della giornata, gia’ vice campione italiano di biliardo in questi giorni, diventato campione provinciale di boccette.

vallieri paganini 6luglio2013-titolo

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

Lascia un commento