• Ven. Gen 28th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

‘Bonus Bici e Bike to Work – aggiornamenti per la richiesta ed erogazione dei contributi’

DiGiuliano Monari

Ago 19, 2020

‘Grazie alla delibera regionale 484/2020 Cento, in quanto Comune superiore ai 30.000 abitanti e soggetto pertanto al PAIR, si vede riconosciuto un contributo di circa 37.000 euro per il sostegno alla mobilità sostenibile.
“E’ un provvedimento importante – ha commentato il vicesindaco Simone Maccaferri – che è stato accolto molto favorevolmente dalla cittadinanza e dai rivenditori di biciclette e a cui si è iniziato a dare attuazione con gli atti adottati dal Consiglio Comunale e dalla Giunta Comunale nelle settimane scorse”.
La metà di questi sono dedicati alla distribuzione di bike bonus di importo fino a 500 Euro e che coprano fino al 60% del costo delle biciclette acquistate dopo il 4 Maggio da cittadini centesi. La seconda metà saranno invece dedicati a rimborsi kilometrici di lavoratori centesi che si rechino sul posto di lavoro in bicicletta.
“L’ufficio Ambiente del Comune di Cento sta lavorando, in stretto contatto con gli uffici regionali al fine di rendere operativo il provvedimento che prevede l’erogazione dei bonus e sta predisponendo tutti gli atti necessari tra cui l’approvazione dell’Accordo di Programma con la Regione. – prosegue Maccaferri – L’obiettivo è, quindi, quello di iniziare a erogare il contributo del bike bonus già dal mese di settembre.” Non appena sarà siglato l’Accordo di Programma, già approvato dalla Giunta Comunale, con la Regione, sarà possibile procedere all’emissione del bando che consentirà ai cittadini di presentare domanda per l’erogazione del contributo per l’acquisto di biciclette, nuove o usate, classiche o a pedalata assistita.
In merito al tema più complesso dei rimborsi bike to work, prima di erogare i contributi sarà necessario stipulare dei protocolli di intesa con le aziende, che regolamentino l’erogazione di questi contributi. E’ un meccanismo che si basa sulla certificazione degli spostamenti dei lavoratori da parte del mobility manager dell’azienda, ed è quindi un provvedimento non immediato”.

A tal proposito, l’amministrazione comunale ha previsto di sensibilizzare e informare le aziende attraverso una “richiesta preventiva di interesse alla partecipazione del progetto “BIKE TO WORK” per la promozione del trasporto sostenibile e riconoscimento di contributi ai dipendenti delle aziende del Comune di Cento per lo spostamento casa-lavoro attraverso la bicicletta in sostituzione dell’autoveicolo.”.

“Tale avviso, pubblicato oggi, verrà inviato a tutte le Associazioni di Categoria e alla Camera di Commercio territoriale – specifica il vicesindaco – al fine della raccolta delle adesioni fra le imprese del comune entro il 18 settembre 2020.Per l’adesione al meccanismo del “bike to work” da parte dei dipendenti residenti nel territorio centese, è richiesto a tutte le imprese ed aziende operanti in ambito comunale interessate al progetto, di dichiarare il numero dei propri dipendenti che chiedono il riconoscimento di contributi chilometrici per gli spostamenti casa-lavoro con la bicicletta, previsti nella misura massima di € 0,20/Km sino ad un massimo di € 50,00 mensili per persona. Questa comunicazione preventiva consentirà di definire accordi mirati tra il Comune di Cento e le imprese del territorio, al fine di promuovere la mobilità casa-lavoro, mediante l’utilizzo della bicicletta in sostituzione dell’autoveicolo.Le aziende possono comunicare il loro interesse e il numero di dipendenti coinvolti, attraverso la PEC del Comune di Cento: comune.cento@cert.comune.cento.fe.it o all’indirizzo email Ufficio Ambiente: ambiente@comune.cento.fe.it. entro il 18/09/2020. ” 

Lascia un commento