• Mar. Gen 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Ad un anno dalle prossime amministrative Toselli annuncia “mi ricandido”, e Piero Lodi (ex sindaco) traccia la pagella dei 4 anni

DiGiuliano Monari

Giu 20, 2020

“…e fu così che dop

“…e fu così che dopo aver tentato di andare ovunque, dopo aver fatto la corte a qualunque poltrona, dopo aver ordito, tramato, complottato per cercare un qualunque incarico: dopo aver fatto la corte alla Regione, al Parlamento nazionale e chi più ne ha più ne metta, il Sindaco Toselli, mercenario della politica da vent’anni, non ha trovato di meglio che annunciare la sua intenzione di ricandidarsi qui a Cento. È uno sfregio grande a questa Città che ha tradito pochi mesi dopo l’elezione. Toselli si trasferì a Cento giusto il tempo per farsi eleggere, poi è andato a vivere lontano da questa Città. E lontano da questa Città è anche ogni giorno. È lontano dai nostri problemi, è lontano dai nostri interessi. Abbiamo alle spalle oltre 4 anni di promesse e nessuna realizzazione. Fallimenti impietosì nei pochi cantieri che sono partiti. Occasioni sprecate nelle tante cose già impostate che aveva ereditato e che ha lasciato marcire. Non è polemica dire che Toselli ha dimostrato incapacità amministrativa assoluta. Si è trovato a fare il Sindaco di Cento in un momento in cui i soldi non sono mai stati così abbondanti. Ha avuto rimborsi straordinari dallo Stato, è venuto meno il patto di stabilità, ha persino venduto CMV incassando una somma molto rilevante che però non ha saputo spendere. Anzi, in 4 anni abbondanti ha persino aumentato l’indebitamento della nostra Città anche se i conti correnti del Comune traboccano di denaro inutilizzato. Il bilancio è tra i peggiori della storia della nostra Città. Solamente la Giunta di Flavio Tuzet riuscì a fare peggio. Anzi, a guardarci bene, Al di là del finale drammatico che caratterizzò quell’esperienza politica, i risultati in fondo si assomigliano. Anche la Giunta Tuzet non riuscì a combinare NULLA. La nostra Città non può davvero permettersi altri 5 anni di immobilità. Altri 5 anni di incapacità. Altri 5 anni di vuote promesse. Grazie Sindaco…”

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Lascia un commento