• Ven. Dic 2nd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: l’Arcivescovo di Bologna Zuppi inaugura stasera alle 19 la chiesa di SS Sebastiano e Rocco

DiGiuliano Monari

Gen 19, 2016

zuppi1

Foto Lia De Luca

L’Arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi tornerà questa sera nella città del Guercino. Si tratta della seconda visita di Sua Eccellenza, presente mercoledì scorso per celebrare il funerale di monsignor Salvatore Baviera. Questa volta l’occasione è di gioia, in quanto verrà inaugurata la chiesa dei santi Sebastiano e Rocco, restaurata dopo il sisma del maggio 2012. Un momento importante per i cittadini che potranno rientrare in questo ‘gioiellino’, incastonato tra le vie Cremonino e Donati. Si tratta della prima chiesa cittadina restaurata dopo i danni subiti dal terremoto e si presenta come un piccolo, ma prezioso contenitore artistico. All’interno, infatti, conserva alcune tele pregevoli come ‘L’Angelo custode’ di Matteo Loves e ‘La Crocifissione con San Rocco e San Sebastiano’ (1578-80) di Orazio Lamberti, oltre ad un ciclo di affreschi del Cremonini (1603) nell’oratorio. Negli occhi dei centesi è ancora ben impressa l’immagine dell’edificio dopo le scosse del 29 maggio 2012: la parte superiore della struttura si era completamente staccata, finendo sulla strada; la chiesa era diventata uno dei simboli della forza distruttrice del sisma che si abbattuta nella città del Guercino.
L’Arcidiocesi di Bologna, il 14 novembre del 2014, ha provveduto ad affidare i lavori all’azienda modenese Alchimia, esperta in opere di restauro, per una cifra di circa 236mila euro. E pochi giorni dopo ha preso il via il cantiere. Nella stessa giornata sarà riaperta anche la Casa Scout, anch’essa oggetto di lavori post-terremoto. Ma ecco il programma della giornata: alle 19 è previsto l’arrivo di monsignor Zuppi, che benedirà la chiesa e reciterà un lettura biblica; alle 19,15 sarà inaugurata la Casa scout. Alle 19,30 ci sarà il momento del saluto di Zuppi ai parrocchiani e alle autorità locali, seguito da un aperitivo. L’evento si concluderà con l’incontro dell’arcivescovo con il Consiglio pastorale di San Pietro in parrocchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.