• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CORPORENO: A BREVE IL PROGETTO ESECUTIVO PER LA STRADA SECONDARIA A SERVIZIO DELLA SCUOLA

DiMarco Cevolani

Ago 30, 2016

inaugurazione scuola materna corporeno 18 ottobre 2013-3Al via la progettazione esecutiva della strada secondaria che alleggerirà il sostenuto traffico veicolare legato alla frequenza della scuola di Corporeno. Lunedì si è tenuto l’incontro fra i tecnici comunali e i progettisti che si sono aggiudicati la gara per la progettazione definitiva-esecutiva.

L’intervento consiste nella prosecuzione e nell’allargamento di via Ballotta, a servizio appunto della viabilità  scolastica. La strada fungerà da collegamento fra via di Mezzo e via Pedagna: vedrà un ampliamento di ognuna delle due carreggiate a 2,75 metri, con banchina e, in diversi tratti, il canalino di sgrondo delle acque meteoriche.

«A breve – spiega il sindaco Fabrizio Toselli – saranno verificati gli ingombri necessari all’esecuzione dell’opera. Insieme all’assessore Matteo Fortini prenderò contatti con i proprietari dei terreni prospicienti interessati alla realizzazione della strada. Sono certo che non vi saranno problemi».

Si procederà poi con il picchettamento a terra per verificare l’esatta definizione dell’arteria.

La strada avrà la funzione di scaricare dal traffico particolarmente sostenuto incrocio fra via Pedagna e la strada provinciale, con la possibilità contestuale di rimuovere il semaforo provvisorio, collocato proprio a regolamentazione del crocevia.

«Dopo quattro anni è arrivato il momento di dare corso a un’opera molto attesa, vista la mole di traffico in entrata e in uscita dalla scuola di Corporeno – afferma il primo cittadino -. Ho chiesto agli uffici di procedere immediatamente e accelerare il percorso di questo intervento, che peraltro è coperto da donazioni raccolte nel post terremoto. È infatti assolutamente corretto dare riscontro alla generosità di quanti ci hanno voluto sostenere e che dopo quattro anni non hanno ancora visto nulla di concreto».

Entro l’anno sarà approvato il progetto, per poi dare il via alla esecuzione dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.