• Ven. Dic 9th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

I PRIMI PASSI SULLA STRADA DI ‘SMART CENTO’

DiMarco Cevolani

Ago 28, 2016

fortini

Cento si prepara a diventare città ‘intelligente’, digitale e inclusiva: in due parole ‘Smart Cento’.

L’assessore ai Servizi Informativi Matteo Fortini e l’assessore alle Attività Produttive Simone Maccaferri  hanno incontrato venerdì Sandra Lotti, la responsabile dell’Area Strategie Territorio Europa di Lepida (l’agenzia regionale per la progettazione e la realizzazione delle infrastrutture di telecomunicazione e dei servizi telematici regionali).

In questa occasione è stata formalizzata l’adesione di Cento al Cluster Tecnologico Nazionale ‘SmartCommunitiesTech’, il partenariato pubblico-privato finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca nel settore delle Smart City, gestito da Lepida in collaborazione con Aster (l’agenzia regionale di ricerca e innovazione). Ciò consentirà al Comune di avere una strada facilitata nell’accesso a soluzioni tecnologiche disponibili a beneficio dei cittadini e delle attività economiche del territorio. Inoltre, sarà possibile ospitare dimostratori e progetti pilota finanziati nell’ambito del cluster o mediante finanziamenti regionali, nazionali ed europei, volti a sviluppare l’economia locale.

«La richiesta di adesione è stata una delle prime azioni del mandato – spiega Matteo Fortni -. Questo incontro ci ha permesso di focalizzare e comunicare i nostri progetti, la nostra disponibilità e il nostro entusiasmo, con un’analisi a tutto tondo su trasporti, turismo, formazione, energia,  sicurezza, connettività, servizi, trasparenza, partecipazione. Fare rete con le agenzie regionali e nazionali è la via per abilitare il territorio e fornire a cittadini e imprese servizi efficienti e innovativi. A breve si aprirà il percorso per la definizione dell’Agenda Digitale Locale».

Cento, anche attraverso il progetto ‘Smart Cento’, mira a diventare un esempio sul territorio provinciale e regionale sui temi dell’innovazione tecnologica, colmando quel grosso gap che attualmente la contraddistingue.

«L’adesione al Cluster è un momento essenziale per il nostro percorso, che vuole Cento configurarsi come la Smart City guida a livello provinciale – conferma Simone Maccaferri -. Abbiamo avuto anche l’opportunità di manifestare la nostra disponibilità ad organizzare iniziative per far di Cento il capofila territoriale dell’innovazione. Un cambio di passo che rappresenta una risposta alle necessità del mondo imprenditoriale, che vive sempre più di tecnologie digitali, ma anche un modo nuovo di vivere la pubblica amministrazione, che dall’innovazione può trarre vantaggio e valorizzazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.