• Dom. Gen 23rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

L’UFFICIO IMMIGRAZIONE DELLA QUESTURA DI FERRARA PROCEDE ALL’ESPULSIONE DI CITTADINO TUNISINO DAL TERRITORIO NAZIONALE

DiGiuliano Monari

Mar 17, 2020


Cittadino tunisino entrato illegalmente in Italia nel 2008 e allontanato dal territorio nazionale nel 2018 con provvedimento di espulsione , emesso dal Prefetto di Milano nell’anno 2014, e nonostante il divieto di reingresso nel territorio nazionale, previa speciale autorizzazione del Ministero dell’Interno, lo stesso ne faceva rientro e per tale motivo a seguito di un controllo di polizia veniva tratto in arresto in data 15 marzo 2019 da personale UPGPS e successivamente recluso presso la locale Casa Circondariale di Ferrara.

Il predetto annovera numerose condanne per cessione illecita di sostanze stupefacenti, porto di armi , lesioni, con recidiva, annovera altresì precedenti di Polizia per tentato omicidio, minaccia e resistenza a P.U., evasione e altro ancora. In data 08 marzo 2020, durante la sua permanenza all’interno dalla Casa Circondariale, si è reso promotore del focolaio di protesta sfociata poi in rivolta fortunatamente senza conseguenze grazie alla mediazione del Questore che ha convinto i detenuti a rientrare nelle rispettive celle.

Nei confronti del tunisino debitamente identificato dal Consolato della Tunisia di Genova, attesa la pericolosità sociale, è stato emesso decreto di espulsione ex art 13 co.2 lett. c D.Lgs. 286/98. Al momento non essendo stato possibile dare esecuzione al provvedimento con accompagnamento alla frontiera causa blocco imbarchi navali e aerei diretti per la Tunisia, è stato accompagnato presso il CPR ( centro di permanenza per il rimpatrio) di Torino, da dove verrà successivamente imbarcato su un volo charter per Tunisi.

Lascia un commento