• Dom. Ago 7th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

MATTARELLI: “Quale FUTURO DELLA CASSA DI RISPARMIO DI CENTO CON LE AZIONI A 0,1€ ?” L’interrogazione di Mattarelli

DiGiuliano Monari

Lug 13, 2020

Il 30 aprile 2015 con la deliberazione Nr. 17 il consiglio comunale approva l’ODG ” difendiamo le nostre banche “. Il 30 agosto 2016 il Sindaco di cento risponde alla mia interrogazione del 28 luglio 2016 ” sulla indipendenza della CRCENTO ” . Il 18 luglio 2017 ho presentato l’ODG “ il futuro della cassa di risparmio di cento “ successivamente approvato con lievi modifiche dal consiglio comunale . Il 17 marzo 2018 ho presentato i comunicato stampa “ il sistema cassa snobba la città di cento “. Il 23 ottobre 2019 la trattativa con la banca popolare di Sondrio si interrompe . Il 01.02.2020 ho interrogato il sindaco TOSELLI sulle azioni a 2€ ( senza risposta ) Il 30 aprile 2020 il CREDEM dichiara una trattativa in esclusiva con la FONDAZIONE Cassa di risparmio di cento .
VERIFICATO CHE . Con l’approvazione de L’ODG ” difendiamo le nostre banche ” IL CONSIGLIO COMUNALE DI CENTO : Fa appello a tutte le forze imprenditoriali presenti sul territorio , alle associazioni di categoria, ai privati, alla fondazione Cassa di Risparmio di Cento , alla Banca Centro EMILIA , affinché si ricerchino le soluzioni più idonee al mantenimento della autonomia delle nostre aziende di credito. Anche per il tramite di accordi di capitale, acquisto di pacchetti azionari, mobilitazione di capitali presenti in città , al fine di dare al nostro territorio il dovuto peso economico finanziario giustificato dalla presenza delle nostre banche locali . Richiama la città alla tradizione della nostra cultura e scuola bancaria locale affinché sappia coniugare le necessità della globalizzazione con la propria radice storica ed economica che ha consentito di giungere ai nostri giorni senza perdere il senso della nostra origine. Invia il presente ODG a: ABI ACRI FEDERAZIONE DELLE BCC del EMILIA Romagna Fondazione cassa di risparmio di Cento Cassa di risparmio di cento SpA Banca Centro EMILIA Regione Emilia Romagna
Il Sindaco di cento alla mia interrogazione sulla ” indipendenza della CRCENTO rispondeva per iscritto : “ Priorità e prerogativa del Sindaco rimane peraltro la salvaguardia dei posti di lavoro in relazione a qualsiasi possibile evoluzione aziendale. Rimango a disposizione per aggiornare il consigliere Marco Mattarelli e l’intero Consiglio Comunale sugli sviluppi futuri. Cordialmente. “
CONSTATATO . In data 10.07.2020 sul mercato elettronico HI-MTF le azioni della CRCento SpA sono state trattate a 0,1€ per azione , il che significa valutare la banca 1.494.933€ ( 14.949.935 azioni per 0,1 euro ognuna ) contro un Patrimonio dichiarato di 168.033.786€ al 31.12.2019 . Si consideri anche che dal bilancio della fondazione si apprende che le azioni sono in carico a 4,69€ cadauna e che dal bilancio holding CRCento spa , controllata dalla fondazione si evidenzia un debito verso la CRCento spa di oltre 3 milioni di euro , addebitato al patrimonio della banca nel bilancio 2019 .
DATO CHE. Il sindaco di TOSELLI ha incontrato ufficialmente il presidente della CRCento spa il giorno 10 gennaio 2020 uscendone con un comunicato che testualmente riportava : “ Insieme al Comune, la Cassa di Risparmio di Cento è intenzionata a dare ulteriore slancio al territorio, affiancandolo nella realizzazione di iniziative importanti per il tessuto locale……omissis “ . In data 5 giugno 2020 si è tenuta l’assemblea della CRCento spa, con l’approvazione del bilancio in perdita di 18 milioni (15,4 con l’utilizzo dei crediti d’imposta ).
VISTO. Il numero di azionisti che opera nel nostro territorio è oltre il 50% degli oltre 10.000 soci della CRCento spa , il sindaco TOSELLI è socio di diritto della fondazione CRCento in rappresentanza della intera collettività. Collettività che da sempre sostiene la propria banca senza contare nulla e senza averla mai gestita ne direttamente ne indirettamente e che alla data di oggi si trova a subire una grave perdita patrimoniale , quantificabile in decine di milioni di euro di perdita del valore azionario della banca del territorio dovuto al crollo del prezzo delle azioni ed alla loro ormai cronica INVENDIBILITA’ .
SI CHIEDE .

  1. si chiede se il signor sindaco , pur risiedendo in comune di Bondeno , sappia della situazione relativa al crollo del prezzo a 0,1€ per azione ;
  2. Se intende rapportarsi con la presidente della fondazione in qualità di socio di diritto della stessa al fine di prendere atto della perdita economica che il territorio sta subendo ;
  3. Quali azioni intende ragionevolmente portare avanti al fine di tutelare la base sociale costituta per lo più da comuni cittadini che stanno subendo perdite economiche, in alcuni casi anche rilevanti.

SI RICHIEDE RISPOSTA VERBALE AL PRIMO CONSIGLIO COMUNALE UTILE IN FEDE MARCO MATTARELLI CAPOGRUPPO LIBERTÀ PER CENTO

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Lascia un commento