• Sab. Dic 10th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Oltre 400 cittadini hanno preso parte alla fiaccolata di pace che ha visto coinvolte Pieve di Cento e Cento nella serata di ieri

DiGiuliano Monari

Nov 21, 2015

1Di Giuliano Monari 

Il sindaco di Cento Piero Lodi all’arrivo in piazza del Guercino ha voluto ringraziare “chi ha avuto l’idea di questa iniziativa partita dalle comunità islamiche del nostro territorio. Un segnale fortissimo contro chiunque, stupidamente, pensi che Islam significhi terrorismo”. Il corteo, partito a piedi da Piazza Andrea Costa a Pieve di Cento, ha percorso la strada che collega le due città scortato da un cordone discreto di forze dell’ordine e di volontari. In testa al serpentone silenzioso i bambini a significare il futuro di pace tra i popoli. Giunti in Piazza del Guercino il sindaco Lodi, affiancato dai dirigenti della Federazione regionale islamica e della Comunità islamica di Cento e dal sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani, ha preso la parola ricordando che «per noi questa sera Islam è uguale a ‘pace’. Sono molto contento – ha proseguito – che due piazze ferite come le nostre, e che si stanno curando, dimostrino voglia di integrazione e di rifiuto di ogni tipo di violenza». Il sindaco di Pieve di cento Sergio Maccagnani ha ricordato poi le parole di qualche giorno fa di Papa Francesco: “Le religioni sono messaggi di pace e uguaglianza universali: chi in loro nome compie atti d’odio e di violenza va contro non solo alla pace universale ma anche al proprio Dio”. Molti gli slogan scritti su cartelli tenuti in mano da bambini, donne e uomini inneggianti alla pace. Nordine Cacimi segretario del Centro culturale islamico di Cento, il quale ha ricordato ai due sindaci presenti “la necessità di portare il problema derivante dagli attacchi degli ultimi giorni a Parigi e della violenza di una certa parte dell’Islam, non solo a livello locale ma anche nelle stanze delle più alte istituzioni europee”. Un finale veramente toccante con il sottofondo musicale di ‘Imagine’ di John Lennon, divenuta l’inno mondiale alla pace. Sul balcone del Palazzo Comunale di Cento ancora ferito dal terremoto svettava la Bandiera Francese.

5 4 3 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.