• Mar. Gen 18th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

Oltre vent’anni di attività nel settore della ristorazione per il “Cavalieri Ducati” di Renazzo

DiGiuliano Monari

Gen 12, 2022

Posta in arrivo

Oltre vent’anni di attività nel settore della ristorazione festeggiati nel migliore dei modi: i Cavalieri Ducati, alle porte della frazione centese di Renazzo,  ha iniziato il suo fortunato percorso tra prelibatezze di pesce e carne esattamente l’11 gennaio del 2000 nella sua sede di via Maestra Grande, frequentata dai gourmet della provincia (e non solo ) desiderosi  di confrontarsi o meglio di gustare le pietanze preparate ai fornelli dallo chef Stefano Malagoli. 

Un impegno in cucina che ha trovato in questi anni diversi riconoscimenti e soddisfazioni personali e collaborazioni professionali: tra questi ricordiamo, negli anni scorsi,  anche la prestigiosa partnership con il team corse Racing Aruba.it Ducati Superbike con la realizzazione di alcune ricette ad hoc e la gestione dell’ospitalità in occasione delle gare. 


“Credo – spiega Marco Amelio, presidente della delegazione Ascom Confcommercio di Cento – che l’esempio dei Cavalieri Ducati sia importante perché indica chiaramente una strada di oltre vent’anni di esperienze: è vincente lavorare sulla qualità, sulla valorizzazione delle nostre tradizioni eno gastronomiche e nel rispetto totale della filiera in tutti i suoi aspetti. Con determinazione ed umiltà, giorno dopo giorno”. . 


“E’ un bel traguardo quello di aver superato i vent’anni di attività  – aggiunge Stefano che condivide con i genitori Mauro, Rita e la moglie Gessica la responsabilità quotidiana alla guida dei Cavalieri Ducati – in questi anni sono stati tantissimi clienti che hanno segnalato direttamente o su siti specializzati il nostro lavoro come il riconoscimento ricevuto recentemente dal portale Eccellenze Italiane. Tutto questo fornisce una carica motivazionale molto forte sopratutto quando arriva in questi due anni di emergenza sanitaria tra limitazioni e chiusure. E’ uno stimolo a fare sempre meglio, una vera iniezione di fiducia” . Un lavoro che guarda subito avanti perché ora c’ è da affrontare il 23esimo anni di attività “E non c’è un momento da perdere” confida lo chef. 

Lascia un commento