• Sab. Mag 21st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

OPERAZIONE ‘DOPPIA COPPIA’ DEI CARABINIERI: sgominata la ‘banda del 22’

DiGiuliano Monari

Set 15, 2014

5Nelle prime ore della mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Copparo (FF) e Portomaggiore (Fe), in collaborazione con  i militari della Compagnia Carabinieri di Bologna Borgo Panigale e Gonzaga (MN),  a conclusione di articolata e complessa indagine denominata “Doppia Coppia”, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emesse dall’Ufficio G.I.P. del  Tribunale di Ferrara, D.ssa  Silvia Marini, su richiesta del P.M. D.re Ciro Alberto SAVINO della Procura della Repubblica di Ferrara. L’operazione, convenzionalmente denominata “Doppia Coppia”, perché i malfattori colpivano in coppia con accessi alle gioiellerie alternati e fingendo di non conoscersi, solitamente il 22 del mese, si è conclusa con l’arresto di tre soggetti (2 uomini ed una donna) e la denuncia a pl di altre 2 donne,  in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere dei seguenti giostrai, tutti gravati da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, in particolare  furti ai danni di Oreficerie del Nord e Centro Italia (Emilia Romagna- Reggio Emilia/Ferrara/Ravenna, Liguria /Genova, Lombardia Mantova, Umbria-Perugia):

–         CANCELLI Alessandro, nato a Siena  di anni 36 residente nel Campo Nomadi di Padova via  Mincio nr.5, celibe;

–         ARGENTINI Chantal, nata a Scandiano (RE) di anni 22 residente nel Campo Nomadi di Parma  via strada di beneceto 76, nubile ;

–         PIATTI Anthony, nato Scandiano (RE) di anni 28 residente a Brescia p.zza della Loggia nr.1, celibe .

 

L’indagine condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Copparo (Fe) è iniziata nel febbraio di quest’anno, con una decisiva svolta in occasione del furto ai danni dell’Oreficeria “AGUIARI” di Tresigallo da parte di due coppie di persone di sesso maschile e femminile i quali si rendevano responsabili della sottrazione con destrezza di oggetti in oro del valore complessivo di ero 7.000.

Tramite da dettagliata descrizione fornita in sede di denuncia i militari riuscivano ad individuare i responsabili, i quali avevano costituito un comprovato sodalizio criminoso finalizzato ai furti con destrezza ai danni di orefici.

La “banda”  si spostava in vari località del centro e nord Italia, individuando i possibili obiettivi, utilizzando la seguente tecnica:

una prima coppia composta da un uomo e una donna, ben vestititi si presentavano come clienti, interessati all’acquisto di oggetti in oro o orologi di marca. Nel frattempo entrava in negozio la seconda coppia, che faceva finta di non conoscere i primi due avventori. Mentre la prima coppia distraeva il negoziante, la seconda coppia si occupava materialmente della sottrazione delle collane, orologi, ed altri oggetti in oro custodite nelle vetrine di esposizione,uscendo dal locale e dandosi alla fuga. L’esercente solo successivamente, si accorgeva dell’ammanco e non poteva fare altro che avvertire i Carabinieri.

In data 4 giugno c.a. i militari del Nucleo Operativo di Copparo (Fe), durante un servizio di Osservazione e pedinamento della banda, riuscivano a trarre in arresto in flagranza di reato in Codigoro il CANCELLI Alessandro, ARGENTINI Chantal, PIATTI Anthony e MINGUZZI Sabrina nata a Bologna di anni 29 residente nel Campo Nomadi di Bologna via Agucchi nr.102/5, nubile. Gli stessi si erano resi responsabili del furto di numerosi oggetti in ora del valore di euro 3.000 ai danni dell’Oreficeria PIMPINATI di Codigoro via 4 novembre. Tutta la refurtiva veniva recuperata e restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati venivano giudicati con rito direttissimo e condannati.

A seguito dell’identificazione delle persone tratte in arresto, delle indagini tecniche e degli elementi di prova raccolti nei loro confronti, il Nucleo Operativo della Compagnia di Portomaggiore (Fe) indagava a sua volta in stato di libertà ARGENTINI Chantal, PIATTI Anthony, in quanto riconosciuti per due dei quattro autori del furto presso l’oreficeria “La bottega dell’Orafa” di Portomaggiare avvenuto il 22 febbraio 2014 con un danno patito di circa 5-6000.

6 3Cancelli Alessandro  2Anthony Piatti

1Chantal Argentini  4

Lascia un commento