• Mer. Gen 26th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

PARTECIPANZA – i Consiglieri di Insieme per la Partecipanza e Rinnovamento Partecipanti: “Il Presidente si aumenta del 50% lo stipendio”

DiGiuliano Monari

Apr 10, 2014

flavio draghetti“La notizia è di quelle che richiedono stomaci forti: durante l’ultimo Consiglio della Partecipanza di Cento,  è stato votato a maggioranza l’aumento del 50% dello stipendio del Presidente Draghetti.” Questo è quanto scrivono i Consiglieri di Insieme per la Partecipnza e Rinnovamento Partecipanti che aggiungono: ” In una situazione generale di riduzione delle spese e degli emolumenti negli Enti pubblici e privati, in una Cento alle prese con le difficoltà economiche della ricostruzione post terremoto e in una Italia stretta dai morsi della crisi che obbliga sempre più famiglie ad avere a che fare con licenziamenti e cassa integrazione, la Partecipanza di Cento sbatte in faccia a tutti i Capisti un esoso e sproporzionato aumento dei costi vivi di gestione. Così, all’improvviso. Ma la cosa francamente ingiustificabile, è che tale aumento è stato deciso dopo pochi mesi dall’Assemblea generale dei Partecipanti. Perché non si è chiesto in quell’occasione, ai tanti presenti, se si riteneva opportuno l’aumento del 50% dello stipendio del Presidente? Perché riempirsi la bocca di “trasparenza” e poi compiere tali atti? E ancora: data per persa l’occasione della recente Assemblea, perché non attendere le ormai prossime elezioni in Partecipanza per dichiararlo correttamente ai Capisti? La lista Insieme per la Partecipanza si è dichiarata contraria a tale aumento, senza entrare nel merito della persona Draghetti, ma per la totale inopportunità di un atto che stravolge il ruolo stesso del Presidente, facendone una vera e propria professione, cosa che non è mai stata nei secoli passati. C’è da chiedersi, appunto, se i Presidenti passati non siano stati tutti dei fessi: avrebbero potuto chiedere e ottenere dalla Maggioranza del Consiglio di turno, altrettanto. Ma a quanto pare  – concludono – esisteva un’etica diversa, che ora è stata del tutto calpestata”.

 

 

Lascia un commento