• Ven. Lug 19th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

POLIZIA LOCALE: NUOVI SERVIZI RICHIESTI DALLA PREFETTURA DI FERRARA DOPO IL BLOCCO DELLA RIFORMA NAZIONALE. IL 15 GENNAIO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Dic 30, 2021

.

Il Sindacato Autonomo SULPL (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale) interviene pubblicamente dopo l’ennesima richiesta pervenuta dalla Prefettura di Ferrara a tutti i Comandi di Polizia Locale della provincia per chiedere un incremento degli Agenti impiegati in servizio di ordine pubblico per il controllo delle normative Covid.

Tutto ciò appare paradossale soprattutto in Provincia di Ferrara ove tutti i Comandi hanno garantito la massima presenza degli operatori in strada, e spesso (soprattutto nei Comandi della Provincia) senza il riconoscimento da parte di Corso Ercole d’Este delle indennità di ordine pubblico che è regolarmente percepita dalle forze di polizia statale.

Questa richiesta della Prefettura di Ferrara sposa di fatto quanto sta avvenendo a livello nazionale ove i funzionari del Ministero dell’Interno hanno di fatto bloccato l’iter di Riforma della Legge sull’ordinamento delle Polizie Locali intervenendo sulla bozza uscita dalla Commissione Parlamentare che prevedeva specifici interventi per gli Agenti ed Ufficiali di Polizia Locale con parificazione contrattuale e previdenziale alle forze di polizia statale.

Il testo era uscito dalla I Commissione Affari Costituzionali della Camera con l’approvazione all’unanimità dei Parlamentari.

E’ stata la stessa Commissione Parlamentare Europea a richiamare il Presidente del Consiglio, il Ministro dell’Interno e i capigruppo dei partiti politici, per indurli a porre fine alla discriminazione sul piano organizzativo e remunerativo esistente in Italia fra la Polizia di Stato e la Polizia Locale.

Da sempre siamo equiparati nei doveri alle Forze di Polizia ad ordinamento statale ma mai nei Diritti.

La nostra Categoria non è stata nemmeno ancora inserita nelle cosiddette “categorie usuranti”, nonostante il numero di caduti e feriti durante l’adempimento del dovere.

Nel caso della Provincia di Ferrara le problematiche sono state importanti, ricordiamo di nuovo la mancata concessione delle indennità di ordine pubblico per i Comandi della Provincia e quanto avvenuto la scorsa Estate con la Movida di Ferrara, ove solo lo stato di agitazione proclamato dalla segreteria del SULPL ha sbloccato la situazione.

Viste le problematiche segnalate il 15 Gennaio 2022 prossimo la Segreteria Nazionale del SULPL ha proclamato lo Sciopero Generale della Polizia Locale Italiana per tutta la giornata e per tutti i turni di lavoro.

In tutta la Provincia saranno quindi garantiti con contingenti minimi solo il rilievo degli incidenti stradali, il pronto intervento e gli interventi di Polizia Giudiziaria e altri interventi previsti dagli accordi sindacali nazionali e decentrati.

Potranno quindi non essere garantiti tutti gli altri servizi svolti giornalmente dalla Polizia Locale.

Con questa azione speriamo che si prenda atto dell’importanza del lavoro svolto dalla Polizia Locale e che quindi si sblocchi l’Iter di Riforma della Legge Nazionale della Polizia Locale.

A tal fine il SULPL lancia un appello al Sindaco Fabbri quale Vice-Presidente Regionale dell’Anci affinchè anche i Comuni spingano nelle competenti sedi l’avvio di questa importante riforma per la categoria. Il 15 Gennaio si terranno i presidi degli Agenti che sciopereranno nella nostra Regione a Modena e a Piacenza, anche dalla Provincia  Ferrara giungerà una folta delegazione di Agenti che scioperando parteciperanno a tale iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.