• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

RENAZZO, CONTRI: “ILLUMINAZIONE E VOLONTARI, ECCO IL NOSTRO PIANO SICUREZZA”

DiGiuliano Monari

Apr 13, 2016

contri renazzoTelecamere intelligenti (Targa System) che individuano le auto rubate, volontari per la sicurezza, un piano illuminazione per aumentare e ottimizzare i punti luce, meno vigili in ufficio e più nelle strade, verifiche sulle residenze ‘sospette’, per evitare il fenomeno degli immigrati fantasma concentrati in un’unica abitazione. Da Renazzo il candidato sindaco Diego Contri ha rilanciato, ieri sera al bar Roxi, alcuni punti salienti del proprio progetto sicurezza, toccando anche altri temi principali del suo programma: la famiglia (“nei costi dei servizi è possibile tenere conto dei familiari a carico”), il welfare (“prima i centesi”), la sanità (“non arretreremo di un millimetro sulla salvaguardia del nostro ospedale”), la cultura (“inammissibile che i quadri del Guercino siano chiusi a chiave nelle segrete stanze”), le scuole (“non bastano annunci, servono progetti concreti”), viabilità e strade (“è necessario un piano manutenzioni, convenzioni e sponsor privati per la cura del verde pubblico”). Sul problema degli scarichi fognari Contri ha stigmatizzato “l’inerzia dell’attuale amministrazione”, proponendo “un programma di lavori condiviso tra cittadini, Bonifica, Hera e le Partecipanze”. Nel mirino anche la ricostruzione post sisma (“l’ufficio tecnico non può aprire mezza giornata a settimana. La sfida della ricostruzione è oggi”), e il centenario di Lamborghini (“un’occasione persa dall’attuale giunta, che ha chiuso la partita limitandosi a una discutibile rotonda, dimenticando del tutto le potenzialità di un marchio che è storia e prestigio per il nostro territorio”). “Renazzo ha patrimoni e modelli da esportare: dal Parco dei Gorghi all’associazionismo, dalle società sportive agli eventi. Meriterebbe un marchio di qualità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.