• Ven. Dic 9th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

fiera pieve 201449ª Fiera dell’Industria Artigianato Agricoltura Commercio e 259ª Festa dei Giovani

Pieve di Cento – Venerdì 4 settembre torna a Pieve la storica fiera settembrina nella sua duplice anima di Fiera dell’industria, artigianato, agricoltura e commercio e di Festa dei Giovani.

La tre giorni pievese affiancherà manifestazioni artistiche e ricreative all’esposizione delle eccellenze commerciali, industriali, artigianali e agricole locali (oltre 200 stand) distribuiti in tutto il centro storico.

Prima novità dell’edizione 2015 il nuovo logo e impianto grafico della Fiera, selezionato con il concorso pubblico GIF! Giovani Idee per la Fiera che ha visto come vincitore Marco Magri.  Alle ore 18 di venerdì 4 Settembre in Piazza A. Costa l’inaugurazione ufficiale, alla presenza delle autorità locali e dell’Assessore regionale Palma Costi, seguita dalla premiazione dei giovani che si sono contraddistinti per meriti scolastici, sportivi e nell’ambito del volontariato, e dalla premiazione di Marco Magri, ideatore del nuovo logo della Fiera.

La cultura sarà protagonista della Fiera già da giovedì 3 Settembre, quando alle 18.00 in Sala Partecipanza inaugurerà la mostra In italia sono tutti maschi, esposizione delle tavole tratte dall’omonimo fumetto di Sara Colaone, mentre domenica 6 alle 18.00 in via Borgovecchio l’Assessore Angelo Zannarini insieme al gruppo culturale Artèria presenterà la nuova guida turistica A passeggio per Pieve.

Eventi clou della Fiera saranno i concerti sul palco principale di Piazza A. Costa, rispettivamente Giovedì 3 con l’esibizione della band No Smoking Trio, venerdì 4 settembre i COLPA D’ALFREDO – Vasco Rossi Tribute Band, con Mimmo Camporeale alle tastiere, sabato 5 gli O.I.&B. Zucchero Tribute Band, con un emozionante viaggio attraverso le più belle canzoni del celebre cantautore, e infine domenica sera, dopo la Benedizione della Beata Vergine del Buon Consiglio, lo spettacolo MINAMIA, tributo a Mina e Mia Martini, offerto dal Comitato Commercianti di Pieve. Al termine l’ESTRAZIONE DELLA LOTTERIA DI PIEVE chiuderà in ricchezza l’edizione 2015 della Fiera.

Nei quattro giorni però vi saranno numerosi altri eventi distribuiti lungo il circuito della Fiera con YoungVille – Pieve social music fest, che propone un calendario di eventi e animazioni musicali in centro storico offerti da bar, ristoranti, enoteche ed esercizi commerciali accompagnati da un’offerta enogastronomica quanto mai ricca e variegata.

Altra importante novità, la presenza del Comune in Fiera con uno stand nel quale verranno promossi i principali interventi legati alla ricostruzione post sisma e il progetto PieveMiniSmart volto alla valorizzazione delle attività commerciali presenti in centro storico.

Infine si segnalano l’ormai storica pesca di beneficenza sotto il Voltone, le aperture straordinarie dei musei (Pinacoteca Civica, Museo della Musica e Teatro, Sala Partecipanza, Museo della Canapa e Museo Magi‘900) e dei laboratori della Scuola di Liuteria con le esibizioni dei Maestri e degli allievi dei corsi, le attività culturali e musicali presso il Circolo Kino, la tradizionale gara di pesca “Pierin Pescatore” per i bimbi, la Rassegna del Bastardino a cura della Sezione Cacciatori F.I.D.C. di Pieve, la Rassegna della birra artigianale e tanto altro ancora… insomma: una tre, anzi quattro, giorni intensissima e tutta da vivere tra le vie di Pieve di Cento.

Secondo il Sindaco di Pieve di Cento, Sergio Maccagnani: “La Fiera di Pieve è un appuntamento cruciale per il nostro Comune, molto sentito per la sua storia e tradizione dai pievesi  ma allo stesso tempo in grado di attrarre migliaia di visitatori. L’edizione 2015 sarà importante perché, oltre ai tanti eventi e stand organizzati dalla Pro Loco di Pieve, i visitatori potranno visitare tutti i Musei di Pieve ed ammirare i tanti palazzi in centro storico restituiti alla collettività dopo il sisma del 2012”.

Secondo la Presidente della Pro Loco, Angela Zuppiroli: “Nonostante il terremoto del 2012 la Fiera di Pieve non si è mai fermata, e anche quest’anno, grazie al contributo di Comune, commercianti, associazioni e il supporto della cittadinanza, siamo riusciti ad organizzare una manifestazione ricca e di qualità. Fondamentale è stato inoltre l’apporto giovane dei nuovi volontari che ci ha rafforzato, e che dobbiamo ringraziare per l’impegno profuso!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.