• Gio. Giu 30th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TRAMEC, CANELLI: «ORA I CONTI TORNANO»

DiGiuliano Monari

Mar 24, 2014
silvio canelli 29 agosto 2008-picDi Michele Manni
Poco più di un mese fa, la sconfitta interna con Pavia aveva gettato i tifosi biancorossi nello sconforto e messo in discussione persino la partecipazione ai play-off. Oggi, dopo il quarto successo consecutivo, a Cento c’è euforia per una Tramec che, a tre giornate dalla conclusione del girone di ritorno, si è issata al quinto posto in classifica. Il presidente Canelli non nasconde la soddisfazione per il “magic moment” della sua squadra: «Stiamo finalmente raccogliendo per quanto seminato. Andreani e Scomparin si sono inseriti, Ikangi e Silimbani sono cresciuti ma soprattutto è tornato Marco Bona: con lui in campo siamo un’altra squadra, e tutti i suoi compagni hanno tratto beneficio dal suo rientro. La vittoria di Tortona dimostra che possiamo giocarcela con chiunque: stiamo arrivando alla migliore condizione e sono convinto che nessuno farebbe la firma per incontrarci ai play-off.». Per la prima volta dall’inizio della stagione, la Tramec ha più vittorie che sconfitte in classifica: con quali prospettive, vi avvicinate alla seconda fase? «Il nostro obiettivo nell’immediato dev’essere quello di difendere quel quinto posto che con tanta fatica e tanto sudore ci siamo guadagnati. Vincendo due delle prossime tre dovremmo farcela. Se poi facessimo l’impresa sul campo di Piacenza, un pensierino a qualcosa di più potremmo pure farlo. Anche per questo la società ha messo a disposizione un pullman gratuito, per i primi 50 che sabato sera si prenoteranno al palazzetto.» Sabato, al Palabenedetto, arriva Montecatini: che partita sarà? «Quella toscana è una squadra da non sottovalutare. Ha già vinto nove partite e inserito due giocatori di categoria superiore come Sgobba e Sirakov. Ha bisogno di punti perché lotta per la salvezza e ha due sole lunghezze sulle ultime della classe, ma noi non abbiamo intenzione di fermarci e vogliamo continuare a dare delle soddisfazioni alla città e al nostro meraviglioso pubblico che ci segue sempre, in casa e in trasferta.»

Lascia un commento