• Dom. Gen 23rd, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

TRAMEC, SCONFITTA CON LIETO FINE A PIACENZA

DiGiuliano Monari

Giu 3, 2014
tramec2014 il tifoDi Michele Manni
Un campionato vinto e due “belle” di semifinale: è questo il bilancio triennale di una Tramec che a Piacenza chiude la sua stagione sommersa dall’affetto della sua gente, che ha gremito gli spalti dell’impianto di Largo Anguissola e non ha lesinato applausi e cori per la formazione allenata da Gabriele Giuliani.
Dunque l’epilogo è per certi versi simile a quello di 12 mesi fa: Cento esce infatti contro una squadra che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per lottare fino alla fine per la promozione. Comunque un risultato straordinario per una formazione che nel corso della stagione ha incontrato più difficoltà del previsto tra infortuni e altre vicissitudini, ma è infine giunta allo stesso risultato sportivo dell’anno precedente.
Unico rimpianto dei biancorossi in salsa play off è probabilmente l’aver affrontato la terza e decisiva gara della serie con Piacenza con un Bona visibilmente debilitato dall’attacco febbrile del giorno prima, che ha impedito al playmaker cremonese di dare il solito contributo e contrastare una Bakery rinforzata dal rientro di Gambolati e meritatamente in finale.
L’incontro, in effetti, è stato equilibrato soltanto per 10’ ma la Tramec ha ceduto di schianto soltanto nell’ultimo periodo, dopo che un canestro da tre punti di Rombaldoni sulla sirena di fine terzo quarto aveva ridato la doppia cifra di vantaggio ai padroni di casa e respinto l’assalto portato da Di Trani e De Pascale.
Lo scarto finale è di 19 punti, ma il punteggio è buono giusto per le statistiche, poiché lo spettacolo vero è quello fornito dagli oltre 300 tifosi al seguito della Tramec, che dopo aver sostenuto la squadra per l’intera durata della gara ha continuato per parecchi minuti dopo la conclusione della stessa, “costringendo” capitan Di Trani e soci a tornare in campo per ricevere l’ennesimo tributo.
A caldo, l’analisi di coach Giuliani: «Ci è mancato qualcosa. Piacenza è una grande squadra, e lo ha dimostrato. Abbiamo provato come sempre a proporre cose nostre con personalità, ma Piacenza ha risolto bene tutti gli ostacoli con cui abbiamo cercato di contrastarla, in gara tre come in tutta la serie. Ci è mancata un po’ di energia sulle tre partite ma abbiamo disputato dei play off di alto livello, che denotano la crescita di una squadra che ha avuto dei problemi in stagione regolare ma che è arrivata fin qui grazie al lavoro e alla maturazione di un certo numero di consapevolezze sia in fase difensiva che offensiva.».
La squadra osserverà ora una settimana di meritato riposo, per poi tornare in palestra per l’allenamento di lunedì 9 giugno.
BAKERY PIACENZA- TRAMEC CENTO 87-68
PARZIALI: 18-17, 19-9, 19-18, 31-24.
PIACENZA: Gambolati 12, Rombaldoni 8, Zampolli 16, Bonaiuti 17, Gasparin 7, Ziotti, Italiano 16, Mazzocchi, Speronello 4, Garofalo 7. All. Coppeta.
CENTO: Mabilia, De Pascale 4, Bona 5, Govoni NE, Ikangi, Nieri 13, Di Trani 21, Carretti 10, Silimbani 5, Andreani 10. All. Giuliani.
ARBITRI: Soavi, Giancecchi.

Lascia un commento