• Sab. Giu 15th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

100 numeri di CENTOperCento

DiGiuliano Monari

Feb 20, 2015

mirco galleraniDi Franco Vergnani

Sono ormai vent’anni che mi occupo di stampa locale, su questo argomento ho scritto due libri, allestito una mostra, e ho tenuto un paio di conferenze oltre che a scrivere diversi articoli al riguardo proprio sui periodici locali.

Questa premessa per far capire che non sono a digiuno di questo argomento, ma quando qualche giorno fa mi sono visto arrivare l’invito per assistere ai festeggiamenti che l’editore e fondatore del periodico Cento per Cento Mirco Gallerani che in occasione dell’uscita del numero 100 del suo periodico mensile ha voluto organizzare al Rifugio degli Artisti di Dosso: ho avuto un sussulto pensando che nonostante tutto la free press locale è ancora viva e ha voglia di continuare a dare segnali importanti.
La crisi o presunta tale, ha colpito duro anche nel versante della stampa a distribuzione gratuita che qui nel centese ha sempre avuto una storia importante e imponente nei numeri e nella qualità delle pubblicazioni, la crisi in questo campo ha avuto i contorni quasi di una resa lasciando per strada alcuni fra i periodici storici locali (CentOggi, Realtà Centese e altri) ma il segnale che ha voluto lanciare Mirco Gallerani e badate bene al di sopra di ogni ideologia, è chiaro: la stampa a Cento è ancora viva e continuerà ad esserlo, nonostante tutto.
La gente, tanta gente che ha presenziato alla serata di Dosso, ha testimoniato che ci sono ancora margini per portare avanti il delicato discorso della stampa speriamo sempre più libera del nostro territorio.
Prezioso anche il volumetto che Gallerani ha scritto e messo a disposizione dei suoi numerosi ospiti, tutti numerati e firmati al cui interno si possono rileggere quelle poesie piuttosto che i pensieri apparsi nei numeri di Cento per Cento che hanno segnato pagine importanti e discusse nel grande panorama dell’editoria centese e mentre qualcuno degli ospiti ascoltava con interesse i brani tratti dal suddetto libro che con la solita maestria Sandro Frabetti declamava, altri ospiti si deliziavano con il buffet messo loro a disposizione.
Comunque sia una serata che potrebbe segnare un punto a favore della stampa locale della città del Guercino purchè se ne colga il messaggio.
2015 - 02 - 09 2015 - 02 - 11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.