CASTELLO D’ARGILE: stretta sui furbetti dell’abbandono di rifiuti – in una settimana individuate e sanzionate 4 persone

Visite: 794

Fondamentale nell’attività il nuovo sistema di videosorveglianza con lettura targhe.La collaborazione con l’Ufficio Tecnico del Comune di Castello d’Argile e l’utilizzo abbinato della videosorveglianza tradizionale e del nuovo sistema di lettura targhe recentemente installato dal Comune, ci ha consentito di sanzionare 4 persone in una settimana per abbandono di rifiuti. Questi risultati si affiancano a quelli ottenuti con i controlli sul campo, che svolgiamo da tempo, anche in collaborazione con GEV e CGAM su tutti i comuni dell’Unione Reno Galliera: parliamo di oltre un centinaio di verbali solo nell’ultimo anno.Gli operai del Comune sono stati incaricati di monitorare il territorio: individuati gli abbandoni li hanno subito segnalati alla nostra Centrale operativa. Visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza abbiamo potuto individuare i modelli dei veicoli dai quali erano scesi i conducenti per abbandonare i rifiuti. La successiva ricerca del veicolo tra quelli passati sotto i varchi di lettura targhe ha poi consentito di leggere la targa di queste auto, nel caso non fosse già stato possibile farlo, e di risalire così ai responsabili.D’accordo con il Signor Sindaco di Castello d’Argile, Alessandro Erriquez, abbiamo pensato di pubblicare su questa pagina le immagini dei responsabili, opportunamente oscurate, per far sapere che questi comportamenti incivili non vengono tollerati, sperando di far crescere tra i cittadini la consapevolezza che i controlli vengono fatti ed i responsabili sanzionati. L’abbandono di rifiuti è infatti un fenomeno molto comune nei nostri territori, purtroppo… Spesso è originato anche solo da pigrizia ma determina costi molto alti che ricadono sull’intera collettività

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Clicca su questo link 
per effettuare una donazione, grazie! https://www.gofundme.com/f/sostieni-areacentese-giornale-online-di-cento 

Share Button

Share

Lascia un commento