POLIZIA DI STATO: LIDI FERRARESI – ARRESTATO SPACCIATORE

Visite: 553


Ieri, nell’ambito di uno specifico servizio di repressione del traffico di sostanza stupefacente in località Comacchio (FE) località Lido degli Estensi, personale della Squadra Mobile ha proceduto all’ arresto nella flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di marijuana e cocainaun cittadino italiano del 1979.

L’arresto è stato il frutto di un’attività infoinvestigativa della Squadra Mobile che ha consentito di acquisire elementi utili a carico dell’ uomo che, a bordo della propria bicicletta, attendeva i clienti nei pressi di un ristorante.

NEGRINI Francesco consegnava un barattolo contenente sostanza stupefacente tipo marijuana per un peso di circa 16 gr, mentre la perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire, celato nella caldaia, un piccolo salvadanaio con all’interno 6 dosi di cocaina per un peso totale di circa 3 grammi.

Occultata sul balcone dell’appartamento veniva recuperata altra sostanza stupefacente tipo marijuana per un peso di circa grammi 260, una pianta di cannabis indica di circa 41 cm, una bilancia da cucina con pesatura in grammo e due coltelli a serramanico di piccole dimensioni usati per porzionare la sostanza stupefacente.

Al termine degli atti di rito Negrini Francesco venivasottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa di giudizio direttissimo a seguito del quale veniva convalidato l’arresto con l’immediata liberazione e fissata una successiva data per l’emissione della sentenza.

Il Questore, Cesare Capocasa, considerato anche i precedenti penali e di polizia in materia di spaccio di sostanze stupefacenti, emetteva nei confronti dello stesso AVVISO ORALE.

Con l’AVVISO ORALE gli interessati sono stati invitati a tenere un comportamento conforme alla legge e fatto divieto di frequentare determinati luoghi e persone, con l’avvertimento che, in caso di inottemperanza, saranno proposti per l’applicazione di una misura più grave quale la sorveglianza speciale che prevede una serie di prescrizioni più afflittive che incidono sulla libertà di circolazione, con revoca del passaporto e patente di guida ed altro ancora, qualora il soggetto non accolga l’invito da parte del Questore a cambiare la propria condotta o stile di vita

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Share Button

Share

Lascia un commento