Una postazione anche nel Distretto Sud Est per i cittadini che necessitano di effettuare il tampone rino-faringeo con rapidità e sicurezza senza scendere dall’auto

Visite: 132


Alla Casa della Salute di Comacchio, presso l’ex pronto soccorso, da domani, venerdì 16 ottobre, il Dipartimento di Sanità Pubblica ha attivato i primi 60 posti per effettuare il tampone rino-faringeo mediante il sistema della drive-in clinic.

Visto l’incremento delle richieste, con una nuova postazione nel distretto sud est, sarà possibile per l’azienda USL aumentare il numero dei tamponi che quotidianamente vengono effettuati, agevolando, inoltre, i cittadini a fruire di un servizio nella loro area di afferenza distrettuale.

Il drive – Through è il test che prevede la realizzazione di un vero e proprio tampone rino-faringeo sulle persone che devono essere sottoposte a tale esame.

Una metodologia che affianca l’attività dei tamponi a domicilio e che consente di ampliare lo screening, dare una risposta ai cittadini che rientrano da paesi per il quale il Ministero della Salute ha previsto misure specifiche e, non ultimo, di accertare la guarigione delle persone risultate positive.

Come funziona

Il tampone vene eseguito su gruppi di persone invitate telefonicamente e/o con mail dal Dipartimento di Sanità Pubblica a presentarsi in automobile presso l’ex Pronto Soccorsodella Casa della Salute di Comacchio, dove sarà fatto il tampone senza far scendere dall’auto le persone all’interno della camera calda.

Il tutto in maniera sicura e veloce.

Per venerdì 16 ottobre sono già in programma per il tampone 40 invitati.

Il foglio inviato via mail con l’appuntamento non sostituisce l’autodichiarazione, che va sempre compilata, ma andrà mostrata in caso di controllo.

Si invitano i cittadini a non telefonare ai servizi per richiedere di essere inseriti negli elenchi degli appuntamenti, che sono programmati sulla base delle tempistiche organizzate dal dipartimento di sanità pubblica.

Si ricorda inoltre che non è possibile presentarsi in accesso diretto, senza avere ricevuto l’appuntamento.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Share Button

Share

Lascia un commento