+++LETTERA AL DIRETTORE: “A Cento, Sanità con utenti di serie ‘A’ e utenti di serie ‘B’

Visite: 1151

Caro Direttore, mia madre disabile al 100% con una pensione di 297% è a letto con dei dolori lancinanti, si è recata 2 volte al pronto soccorso di Cento, tutti gentili, ma nessuno ha capito in effetti che cosa lei avesse e da cosa erano dovuti i tremori e i dolori a cui lei è soggetta e per i quali non riesce nemmeno a dormire. L’ha visitata il suo medico di base, un altro bravissimo medico, suo amico gratuitamente e ambedue sono arrivati alla prognosi che molto probabilmente il dolore è dovuto ad uno spostamento di una vertebra. Mi sono recato al Cup con l’impegnativa del medico di base dove con urgenza richiedeva raggi alla colonna vertebrale e mi è stato risposto che in tutto il ferrarese non c’è posto SE NON A PAGAMENTO. Visto e considerato che la sanità dovrebbe essere un diritto di tutti e che tra l’altro per la legge Quadro la 104 i disabili dovrebbero avere cure ed esami gratuiti sono rimasto disgustato da questa sanità che fa differenziazioni creando utenti di serie A e di serie Z. Tu di questa mia lettera fanne quello che vuoi, io proverò anche con altre redazioni perchè trovo disumano lasciare una persona disabile in quelle condizioni senza poter fare i raggi, perchè giustamente senza l’esito di questi il medico curante, persona bravissima e serissima non può dargli una cura

Lettera firmata

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Share Button

Share

Lascia un commento