CENTO-PIEVE DI CENTO: Lavori alla passerella, modifiche alla viabilità tra il 24 e il 25 ottobre

Visite: 1012


Arriva la passerella e per questo il traffico sul Ponte Vecchio dovrà essere interdetto per tutta la giornata di sabato 24 ottobre e per gran parte di domenica 25.

Per quel weekend è infatti prevista la posa delle travi che costituiscono la struttura portante dell’opera: sarà un’infrastruttura moderna e realizzata completamente in acciaio.

La passerella è un collegamento strategico tra Cento e Pieve e per questo molto attesa. I lavori, salvo imprevisti, dovrebbero essere completati in poche settimane.

Il costo dell’opera è di 400 mila euro, di cui 100 finanziati dalla Regione mentre la parte restante è stata divisa a metà fra le due amministrazioni comunali confinanti. La progettazione e tutto l’iter burocratico per realizzare l’infrastruttura è stata curata dall’ufficio tecnico del Comune di Cento

<<Nonostante i rallentamenti dovuti al covid siamo riusciti a realizzare l’opera che sarà funzionale all’attività e alla circolazione delle persone di questo territorio>> dichiara il sindaco di Cento, Fabrizio Toselli che precisa: <<E’ anche un intervento che va nella direzione di rendere più moderne le infrastrutture che servono ai per la vita di tutti i giorni dei cittadini>>.

<<L’arrivo della passerella rappresenterà l’inizio dell’ultima fase dei lavori. Abbiamo faticato e atteso molto a lungo ma ormai presto avremo un’opera moderna e robusta che non solo consentirà il ritorno alla normalità per la viabilità automobilistica, ma  faciliterà e renderà più piacevoli quegli spostamenti a piedi e in bicicletta che tanto incidono sulla qualità della vita delle nostre due Comunità>> ha dichiarato il sindaco di Pieve di Cento Luca Borsari.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Share Button

Share

Lascia un commento