Riprendono alla Biblioteca Comunale di Renazzo gli appuntamenti letterari

Visite: 70

Riprendono alla Biblioteca Comunale di Renazzo gli appuntamenti letterari, che si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative vigenti sul contenimento del Covid-19.

“Questi appuntamenti sono anche un modo per cercare di tornare alla normalità in un periodo non certo facile – affermano i responsabili della biblioteca – ricordiamo anche che continuano le mostre attualmente ospitate nella sala espositiva.”

Si inizia il 30 ottobre alle 18 con “Samuel &Co.” di Marco Cevolani per proseguire il 6 novembre, alla medesima ora,  con “Janus” di Roberto Tira. La settimana seguente, il 13 novembre, sempre ore 18 è la volta di  “Niente di personale” di Anna Boccadamo. Il 19 novembre tocca a Saverio Gamberini con “Cioccolatini a colazione, un giallo al tempo del covid” ore 20:30. Il giorno seguente, alle ore 18, Gianluca Gallerani presenta il suo “Speculazioni poetiche sovra l’umana natura”. Si passa poi a dicembre con “Aforismi e poesie da un quadro di un barbone” del giovane Andrea Ciucci, in programma il 4 dicembre ore 18. Concludono, l’11 dicembre ore 18 Martina Festi e Noemi Scagliarini con il “Sigillo del leone”, seguito del fortunato “Il ladro di ricordi”.

La rassegna è organizzata dal Comune di Cento – Assessorato ai Servizi Bibliotecari in collaborazione con Associazione Mattia e i Suoi Amici. Visti i posti limitati si consiglia la prenotazione telefonica al numero 3713472732

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Share Button

Share

Lascia un commento