FERRARA – Compie 79 anni la patrona “Virgo Fidelis”. Cerimonia a Ferrara nel Santuario del Santissimo Crocefisso di San Luca.

Visite: 252


Questa mattina, nel Santuario del Santissimo Crocefisso di San Luca, alla presenza di una ridottissima rappresentanza di Carabinieri in servizio e in congedo a causa dell’emergenza sanitaria in atto, è stata celebrata la “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri. La data del 21 novembre coincide con il 21 novembre 1949 quando Papa Pio XII promulgò la sua decisione di designare la Vergine Maria patrona dei Carabinieri. Fu scelto il nome “Virgo Fidelis” dal motto araldico dell’Arma “nei secoli fedele”. Ed è proprio sul concetto di fedeltà si è soffermato tra l’altro nella sua omelia Padre Augusto CHENDI, Parroco di San Luca, che ha celebrato la funzione religiosa, ricordando l’abnegazione dei Carabinieri nello svolgere il loro servizio a favore anche delle più distanti popolazioni rurali della Nazione. Padre CHENDI ha continuato affermando che i Carabinieri devono essere fedeli alle Leggi, anche se serve sempre un orientamento che illumini la loro stessa applicazione. La Fede Cristiana ci dice che scegliendo la fedeltà alla volontà di Dio noi percorriamo una strada sicura.

Al termine della funzione religiosa, il Comandante Provinciale Colonnello Gabriele STIFANELLI ha rivolto un ringraziamento a Padre CHENDI per la squisita ospitalità e la toccante omelia, al Coordinatore Provinciale di Ferrara dell’Associazione Nazionale Carabinieri Brigadiere Carmelo PEREZ per l’attività dell’Associazione in favore dei Carabinieri in servizio e in congedo nonché in ambito sociale, a tutti i Carabinieri della provincia a alle loro famiglie per l’attività svolta e i rischi a cui sono esposti quotidianamente anche in questo periodo così difficile.

Il Comandante, poi, ha voluto rivolgere al Dott. Bruno DI LASCIO, presente alla Funzione, quale Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Ferrara, un profondo ringraziamento – a nome di tutti i Carabinieri – al personale sanitario strenuamente impegnato nella battaglia contro il covid-19.

Il Colonnello STIFANELLI ha concluso invocando la protezione della Patrona dell’Arma affinché ispiri sempre l’azione dei Carabinieri.

Share Button

Share

Lascia un commento