PASSERELLA: finalmente aperta ma con luci e ombre

Visite: 773

Di Marco Cevolani – Non sembra esserci pace per la passerella pedonale del Ponte Vecchio: è passata poco più di una settimana dalla frettolosa inaugurazione di fine anno che la nostra redazione è stata letteralmente subissata di segnalazioni riguardanti l’opera: chi lamentava di particolari da sistemare, chi esprimeva giudizi negativi sull’opera in generale.

Naturalmente, come nostra consuetudine ci siamo recati sul posto e diciamocelo francamente la prima impressione non è stata delle migliori. La pavimentazione con l’effetto ruggine sicuramente non da senso di sicurezza e pure l’oscillazione dell’intera struttura – sicuramente voluta per questioni di stabilità – al passaggio di pedoni e biciclette può lasciare più di una perplessità ad un attento osservatore. L’impressione generale è comunque di un’opera “appoggiata lì per sbaglio” o quanto meno non ancora completamente ultimata e questo lo testimonia anche la dichiarazione del Sindaco di Pieve di Cento Luca Borsari da noi contattato che ha ammesso che devono essere ancora completate alcune finiture. Essendo l’opera realizzata assieme a Cento, abbiamo provato a contattare anche il Sindaco Toselli per dichiarazioni al riguardo, ma non ci ha risposto.

Abbiamo raccolto qualche dichiarazione sul posto e si va da un “La più brutta esperienza della mia vita” a “Se fossi il sindaco di Cento non dormirei sonni tranquilli… e se fossi quello di Pieve mi farei ridare indietro i soldi che ho speso”, “Preferisco passare sul ponte tibetano del film con Pozzetto e Montesano”, chiaramente dichiarazioni provocatorie che testimoniano un disagio e un giudizio pressoché negativo, almeno nel momento in cui le abbiamo raccolte. Attendiamo quindi l’ultimazione degli ultimi lavori di finitura, con la speranza che le critiche possano placarsi.

Share Button

Share

Lascia un commento