• Mer. Ott 27th, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

UNA SCUOLA DEDICATA A MARGHERITA HACK

Share

I bambini e le bambine delle classi quarte e delle classi quinte della scuola primaria “Carducci” dell’IC “Il Guercino” hanno voluto invitare, a conclusione dell’anno scolastico, la Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, Dott.ssa Cavicchi Raffaella e l’Assessore alla Cultura del Comune di Cento, Dott.ssa Melloni Elena, in presenza della loro dirigente scolastica, prof.ssa Tassinari Anna per ringraziarle per il loro interessamento e il loro impegno per avere garantito loro una sede scolastica provvisoria per questo anno scolastico all’insegna del “distanziamento”. Poiché le aule di queste classi non permettevano appunto il rispetto delle distanze previste per l’avvio del precedente anno scolastico, come indicato dal Ministero e dall’Ufficio Scolastico Regionale, gli Enti locali hanno avuto l’onere di trovare sistemazioni alternative e in sicurezza. Cosi, grazie alla Fondazione e all’Amministrazione Comunale, queste quattro classi sono state trasferite nei locali del Centec di proprietà della Fondazione. I nostri bambini e le nostre bambine hanno subito fatte loro le ampie e luminose aule e hanno ideato, grazie alla maestra Silvia e alla maestra Monica, un concorso per trovare un nome nuovo alla loro scuola per questo anno scolastico. Hanno scelto di dedicare la loro sede provvisoria staccata ad una donna e hanno approfondito la storia di quattro donne: Nicoletta Costa, scrittrice, disegnatrice e cartoonista; Elisabetta Maria Dami, scrittrice, pilota di aereo, mamma di Girolamo Stilton; Alda Merini, poetessa; Margherita Huck, astrofisica. Successivamente hanno votato e il personaggio che ha ricevuto più voti è stata appunto Margherita Huck. La Presidente Dott.ssa Cavicchi ha chiesto ai bambini il perché di questa scelta: unanime è stata la dimostrazione di una passione per le materie scientifiche: siamo tutti figli delle stelle, come diceva appunto la famosa scienziata che nel 2012 è stata ospite a Cento. I ragazzi hanno mostrato il video creato per l’occasione, dimostrando grandi competenze tecnologiche che in questa epoca di pandemia sono migliorate.

Share

Lascia un commento