• Gio. Set 23rd, 2021

Il primo giornale telematico di Cento

RISORGICENTO: ““EX CUP”: GIUNTA TOSELLI – FUORI LEGGE”

DiFONTE COMUNICATO STAMPA

Giu 28, 2021
Share

“COLPEVOLI SILENZI” di “centrodestra”, “centrosinistra” e “Lega” centesi.

Sulle vicende riguardanti l’”EX CUP” i cittadini centesi sono stati (e sono) turlupinati in modo vergognoso!

L’attuale giunta Toselli è responsabile di gravissime omissioni ed ha compiuto scelte inqualificabili rese possibili da “silenzi colpevoli” delle formazioni politiche centesi tanto di centrodestra che di centrosinistra e Lega.

I fatti sono sotto gli occhi di tutti e sono di una gravità inaudita!

1 – Da oltre 4 anni ed 8 mesi la ditta “AIRONE s.n.c.” – proprietaria dell’immobile noto come “ex Cup” – tiene chiuso ABUSIVAMENTE un pezzo di strada comunale impedendo ai cittadini centesi di passare su una strada che è loro! Gli Uffici comunali preposti ai dovuti controlli e la giunta Toselli sono da anni a conoscenza della “occupazione abusiva” in atto ma hanno fatto finta di nulla: nessun intervento per ristabilire la legalità violata, …. e così l’importo da ascrivere alla ditta che continua ad occupare abusivamente il pezzo di strada comunale ha raggiunto cifre astronomiche!

2 – Invece di far cessare l’occupazione abusiva la giunta Toselli ha deciso di “premiare” l’Airone s.n.c prendendo in affitto quell’immobile sulla base di una procedura che presenta elementi di molto dubbia legittimità a cominciare dal fatto che quell’edificio risulta accatasto come “D4 =  Ospedali e case di cura privati” !!!  Ovvero: per anni ed anni per quell’edificio l’Airone s.n.c. ha pagato al Comune di Cento una I.C.I. e poi una I.M.U. sulla base di un accatastamento che non corrisponde minimamente ai dati urbanistici del loro effettivo utilizzo!!! Per anni l’AUSL ha avuto colà degli uffici e pagato per essi … ma il proprietario pagava le imposte come se fosse un “Ospedale o casa di cura privata”….ed in presenza di questa situazione irregolare e di danno per le casse comunali … la giunta Toselli ha deciso di prendere in affitto qell’edificio!

3 – E tutto ciò accade con gravi spese per la comunità centese e notevoli mancate entrate per le casse del Comune di Cento- “RisorgiCento” ha sollevato critiche argomentate alla situazione esistente …se non che alcuni giorni fa il consigliere P.D. Lodi è intervenuto rilevando che il Comune paga l’affitto per quei locali dal dicembre 2020 senza che a tutt’oggi non vi sia alcun utilizzo …..

Allora viene spontanea una domanda: “E di tutto il resto che gravita attorno a questa vicenda il sig. Lodi non se n’è accorto?” Eppure il medesimo è stato sindaco alcuni anni fa e dovrebbe sapere cosa significa tenere chiusa “abusivamente” una strada comunale! E dovrebbe sapere che prendere in affitto dei locali accatastati come “D4 = Ospedali e case di cura privati” per metterci dentro degli Uffici comunali è una cosa del tutto fuori regola! Queste cose Lodi le sa o le ignora?  I cittadini giudichino quale delle due ipotesi è peggiore per un consigliere comunale ex sindaco.

Quell’edificio fu costruito sulla base della concessione edilizia n. 1.573 del 01/03/93 rilasciata per la realizzazione di un fabbricato con destinazione “commerciale-direzionale-residenziale”  com’è successo che poi l’immobile in questione sia stato accatastato come “D4 =  Ospedali e case di cura privati” ???

Questo tipo di accatastamento (D4) ha comportato – e comporta- minori entrate nelle casse del Comune di Cento rispetto a quello che sarebbe stato un corretto accatastamento come “commerciale-direzionale-residenziale” ?

Si può aprire un bar in un locale accatastato come garage? Per quale motivo no, se poi è possibile prendere in affitto come uffici comunali locali attastati come Ospedali e case di cura privati?

Su queste “problematiche” né componenti del centrodestra centese né del centrosinistra (che si autoproclamano “diversi”) o Lega hanno fino ad ora detto una sola parola! Per non parlare dei consiglieri che appoggiano la Giunta Toselli per i quali le questioni sopra illustrate non esistono proprio ….o non riescono a comprenderle….

Rassicuriamo i cittadini centesi che “RisorgiCento” su queste “porc…” non transige e non lascia passare!  Tutti i fatti e le vicende connesse verranno presentate alla Guardia di Finanza, Corte dei Conti e Procura della Repubblica affinchè tutti gli aspetti siano accuratamente verificati e le responsabilità dei soggetti implicati debitamente chiarite e se nel caso perseguite nel superiore interesse della legalità e dell’interesse pubblico. Cento, 26.06 2021                                                                                                                      RisorgiCento

Share

Lascia un commento