• Mer. Giu 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

BEVILACQUA: Il ‘cordolo’ piace e non piace

DiGiuliano Monari

Set 5, 2021

Dopo tantissime (davvero tante) telefonate e segnalazioni mi sono avventurato in quel di Bevilacqua, mio paese di residenza da alcuni anni. La ragione per cui sono andato nella mia frazione, non per tornare a casa come ogni giorno, ma per motivi professionali, è il ‘cordolo giallo’ che è stato installato alla fine di via Lamborghini all’incrocio con via Riga. Per i non bevilacquesi l’incrocio che, venendo da Renazzo, consente di svoltare a sinistra verso Bevilacqua e a destra verso XII Morelli. Una installazione che, a detta dei tanti che ci hanno contattato, è “esageratamente invadente in rapporto alla strada”. Una strada che è di piccole dimensioni, non certo una tangenziale, pertanto “sembra che abbiano realizzato un piccolo news-jersey tipo autostradale”. E a questi commenti se ne potrebbero aggiungere tanti altri con toni un po’ meno da educande. Detto ciò, con la mia fidata telecamera sono andato sul luogo del ‘delitto’ architettonico. Parlando con alcuni esponenti del consiglio comunale (non li cito volutamente per evitare noie da par condicio) scopro che l’opera che, de facto, è posizionata sul lato sinistro della strada (per chi proviene da Renazzo) e delimita una sorta di corsia molto larga che sui allunga, seguendo la svolta a sinistra, fin su via Riga per un centinaio di metri totali ha, come scopo, ha quello di consentire la sosta, in attesa dell’entrata alla scuola, degli scolari in piena sicurezza. Bellissima ed encomiabile idea. Peccato che, a detta delle persone che ci hanno contattato e anche a mio modestissimo avviso, la strada appaia più stretta, quantomeno (anche se la linea di demarcazione del lato strada è rispettata nella sua continuazione sulla stessa strada) “può risultare pericoloso (il cordolo) nel caso di manovre improvvise dei veicoli che potrebbero carambolarci sopra”. C’è chi avrebbe realizzato un parcheggio a lato strada, chi avrebbe invece ampliato il parcheggio esistente vicino all’incrocio. Per la cronaca va detto che l’intervento ha consentito di ripristinare la fognatura che in passato ha causato parecchi allagamenti alle abitazioni. Insomma, una installazione che sta facendo discutere e divide tra favorevoli e contrari. Del resto ‘far bene per tutti’ è impossibile. Vedremo. L’installazione attende la prova sul ‘campo’ all’apertura delle scuole.

Lascia un commento