• Mer. Dic 7th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CASUMARO PER SEMPRE ‘LIBERO’ DALLA DISCARICA

DiGiuliano Monari

Mag 29, 2016

toselli casumaroPiù Comune nelle frazioni. Si è aperto con questo progetto l’incontro si sabato sera del candidato sindaco Fabrizio Toselli (Cento Civica e Idea in Comune) a Casumaro, che conta ben cinque candidati consiglieri Francesca Caldarone, Martina Ginelli, Alessandro Guaraldi, Irene Rossetti e Rossano Tassinari.
Come? Non solo uno spazio in cui sindaco e giunta incontrino i cittadini dal giorno dopo le elezioni e un presidio di Polizia Municipale, che servirà la frazione e i vicini Buonacompra, Pilastrello, Reno Centese, Alberone. «Vogliamo studiare la possibilità di portare una/due volte la settimana l’ufficio anagrafe in paese. Nell’ottica di dare la possibilità alle persone, in particolare a quelle in difficoltà, di fruire dello sportello».
Poi il nodo Molino Boschetti. «Impianti di termolisi, di compostaggio, di smaltimento del percolato: in questi anni tanti progetti sono stati presentati. Io li ho bloccato tutti. Ma mi domando, tutti questi esperti di discarica dov’erano quando c’erano incontri pubblici e comitati che interpellavano le istituzioni? Basta chiacchere: bisogna attuare la messa in sicurezza della prima vasca, di proprietà del Comune di Cento, e questi interventi dovranno essere eseguiti nella massima trasparenza. Poi dovremo essere vigili sulla chiusura: io la voglio chiusa definitivamente e senza possibilità di attivare alcun progetto. Per questo finora ho lavorato e continuerò a lavorare se sarò sindaco». La conferma dell’impegno profuso da Fabrizio Toselli è stato confermato da Gilberto Toselli. «Da sindaco aiutò i casumaresi, che devono tutto a Sant’Agostino – ha dichiarato -: ci ascoltò e agì, innanzitutto fermando l’arrivo di 520mila tonnellate di rifiuti solo previsti».
I candidati consiglieri si sono presentati, illustrando le loro convinzioni.
Se Caldarone si è occupata fra l’altro delle problematiche della scuola, Rossetti si è impegnata in particolare sulla viabilità. Come Tassinari, che si è soffermato sul problema del traffico pesante in centro, accresciuto dalla chiusura alla circolazione attuata da Mirabello. «La Consulta – ha spiegato – avrebbe trovato un percorso che parte dal Cavo e arriva dopo Buonacompra per i camion che vanno verso Cento, ma rimane la questione di quelli di Finale Emilia, per cui bisognerà aprirci al dialogo con gli altri Comuni, uscendo dall’isolamento. Importante anche il circuito di piste ciclabili per una mobilità sicura».
Alessandro Guaraldi ha presentato il progetto ‘palestre sicure’, inserito in programma, rivolto in particolare a persone anziane e con problemi. Si tratta dell’attivazione di strutture dove è possibile praticare attività fisica prescritta dai medici del Servizio sanitario regionale, in quanto vi opera personale specializzato e appositamente formato e sono in dotazione defibrillatori cardiaci.