• Gio. Set 29th, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Danneggia 11 auto e rapina una commerciante, arrestato dai CC, rimane in carcere

DiComando Carabinieri

Ago 17, 2022

La mattina di sabato 13 agosto 2022, alla centrale operativa 112 dei Carabinieri di Cento (Fe) pervenivano diverse chiamate di cittadini che segnalavano una rissa tra extracomunitari nel parcheggio del Supermercato Coop, di via Bologna, ed un extracomunitario che stava danneggiando le auto in sosta lungo le vie Marescalca, Matteotti, Ugo Bassi e Jolanda, del centro cittadino (link al nostro articolo). L’operatore della Centrale inviava immediatamente una gazzella del pronto intervento in via Bologna per sedare la rissa segnalata e personale dell’Aliquota Operativa unitamente alle pattuglie delle Stazioni di Cento e Terre del Reno ad intercettare l’esagitato danneggiatore di auto in centro. L’equipaggio del nucleo radiomobile individuava e fermava i due responsabili del tafferuglio di via Bologna, appurando che non si era trattato di una rissa brensì di una scazzottata tra due conoscenti extracomunitari, scaturita per futili motivi. I due, un 21 enne ed un 32 enne marocchini, venivano medicati sul posto dal personale del 118 e poi accompagnati in caserma identificati e successivamente denunciati in stato di libertà per violazione della legge sull’immigrazione, mentre per le lievi lesioni che si erano reciprocamente provocati nella zuffa, non intendevano formalizzare alcuna querela. Gli altri tre equipaggi, uno in borghese e due in uniforme, riuscivano ad individuare l’extracomunitario, responsabile dei danneggiamenti, mentre stava uscendo dall’esercizio commerciale “Alan Kebab”, di via Matteotti, con una birra in mano e due martelli nell’altra. L’uomo veniva immediatamente bloccato, disarmato ed identificato per T.E.H., 26 enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, già noto agli uffici di polizia, il quale aveva appena rapinato la birra alla commessa dell’esercizio commerciale, minacciandola con i martelli in pugno di danneggiare la sua auto, parcheggiata avanti al locale, qualora non gli avesse consegnato gratuitamente degli alcolici. La giovane, una 28 enne residente in zona, intimidita dalle minacce consegnava al criminale la birra e questi lasciava il locale, per poi venire bloccato dai militari. Gli operanti, ripercorrendo le vie limitrofe, riuscivano ad individuare ben 11 autovetture, parcheggiate lungo la strada, che presentavano evidenti e gravi danneggiamenti (vetri rotti, carrozzerie ammaccate, specchietti divelti etc.), nonché le vetrine infrante di due negozi di via Matteotti, i Carabinieri identificavano ed avvisavano i proprietari, dei mezzi e dei negozi, che formalizzavano la querela presso gli uffici locali dell’Arma. Nel frattempo il magrebino veniva accompagnato in caserma ed arrestato per rapina, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e danneggiamento aggravato e continuato, dopo le formalità di rito l’arrestato veniva trasferito al carcere ferrarese di via dell’Arginone, ove è rimasto a disposizione dell’autorità giudiziaria. La mattina di mercoledì 17 il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ferrara ha convalidato l’arresto del marocchino e disposto nei suo confronti l’applicazione della misura cautelare in carcere, richiesta dal Pubblico Ministero.