• Sab. Apr 20th, 2024

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Ecco la Fiera n. 436

DiGiuliano Monari

Set 9, 2020

Di Giuliano Monari – Dopo la decisione da parte dell’amministrazione Borsari di annullare della Festa dei Giovani di Pieve di Cento, la città del Guercino parte con l’edizione 436 della Fiera di Cento. Una Fiera ‘contingentata’ per certi aspetti in rispetto delle normative anti covid. La manifestazione ha preso il via, seppur senza corteo inaugurale e in veste più sobria. “La fiera manterrà integra la sua struttura, nonostante le problematiche e le difficoltà economiche” ha detto il presidente Pro Loco Daniele Rubino, “una fiera in sicurezza: abbiamo abbandonato la tradizionale area spettacoli di piazza Guercino, scelta già intrapresa durante il terremoto, ma necessaria per garantire lo svolgimento della manifestazione in serenità, per trasferirci in questa Piazza della Rocca che consentirà di regolamentare gli ingressi con il controllo della temperatura. La mascherina sarà obbligatoria in tutto il circuito, ingressi e uscite saranno differenziati, con un controllo della temperatura da parte degli addetti alla sicurezza all’entrata e la distribuzione, da parte dell’associazione nazionale degli Alpini, di mascherine gratuite per chi ne sarà sprovvisto; saranno moltissimi gli operatori di ANC, ANA, Polizia Locale e carabinieri che monitoreranno all’interno della fiera l’osservanza delle norme di distanziamento e mascherina, compresa la zona del luna park nel piazzale Bonzagni. Taglio del nastro ieri sera alle 19.30 da parte del sindaco Toselli e di Marcella Zappaterra in rappresentanza della Regione.

Grazie per aver letto questo articolo…

Dal 23 gennaio 1996 areacentese offre una informazione indipendente ai suoi lettori.. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di persone che ci leggono ogni giorno, e che ringraziamo, può diventare fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.