• Gio. Dic 1st, 2022

Il primo giornale telematico di Cento

CENTO: Gli strali di Contri “smettiamo di fare annunci alla Renzi, passiamo dalle parole ai fatti”

DiGiuliano Monari

Ott 4, 2016

Sono passati 100 giorni da quando Fabrizio Toselli è diventato il Sindaco di Cento e leggo che lui stesso definisce il suo grande successo, di questo primo periodo, l’aver spostato il mercato contadino in piazza. Io aggiungo anche l’aver ridato un  “ tetto” al tennis di XII Morelli.

 Sinceramente da un sindaco di professione mi aspettavo qualche cosa di più. Ci sono  scuole che hanno urgente bisogno di sistemazione, ci sono centinaia di bambini a Cento, come  nelle frazioni, Renazzo in primis, ai quali  vengono a malapena garantite le basilari norme di sicurezza. Lascia un po’ esterrefatti  che questi problemi  non vengano  neanche menzionati tra le sue priorità. Il centro negli ultimi mesi ha perso altre attività commerciali. Altro che smart Cento, qui è slim Cento. La  differenziata è ancora lacunosa,  le strade sono impercorribili perché piene di buche, la segnaletica orizzontale inesistente. I disagi del traffico rimangono, anzi aumentano. A Corpo Reno la mattina, sembra di essere sulla A14 i sabati di luglio e gli incidenti sono ancora più frequenti. Leggo anche che il Sindaco  vanta  interventi sulla sicurezza, sinceramente io vedo i parcheggiatori abusivi che sono tornati al loro posto, il sabato il centro è pieno di mendicanti, i furti continuano nelle case e nelle aziende. Credo si debba fare meglio e di più. Sicuramente Toselli incontra 10 persone al giorno, io lo invito a girare un po’ per Cento e nominare qualche assessore in più, siamo ferraresi ma il “ a fag tot mi” in un comune come il nostro, rallenta tutta la macchina comunale,  anche se capisco che la sua squadra molto giovane e inesperta, tranne un paio di elementi,  lo obbliga a controllare tutto personalmente e quando non lo fa sembra di essere alla Corrida. Ci sono assessori che hanno detto che entro fine anno avranno un quadro completo della situazione, quindi noi,  che abbiamo studiato per mesi,  siamo stati degli stupidi quando potevamo essere pagati per imparare. Quello che vedo è un ottimo e ritrovato rapporto di collaborazione con la stampa che l’amministrazione Lodi aveva perso, l’ampliamento del palazzetto l’ho già letto 5/6 volte, la modifica della viabilità almeno 4/5, per non parlare del mercato contadino, purtroppo però con l’inchiostro e con la carta non si risolvono problemi incancreniti da anni. La delusione ormai è palpabile. Gli stessi consiglieri e sostenitori della prima ora  iniziano a mugugnare ma ormai i giochi sono fatti. Ci auguriamo che non sia l’ennesima estrazione del biglietto con scritto ritenta sarai più fortunato Forza Fabrizio dopo 5 anni disastrosi fare bella figura ci vuole poco ma almeno quel poco facciamolo, smettiamo di fare annunci alla Renzi passiamo dalle parole ai fatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.